Turchia, Eto'o scommette con un tifoso: "Ti do centomila euro se..."

Malgrado l'ultimo posto in classifica, Eto'o crede nel suo Antalyaspor. Tanto da scommettere con un tifoso: "Se non arriviamo nei primi dieci, ti do centomila euro".

Samuel Eto'o

463 condivisioni 0 commenti

di

Share

Tre volte sul tetto d'Europa con la Champions League tra le mani. Altrettante volte campione di Spagna, una volta padrone d'Italia con l'Inter. E poi la quantità infinita di gol: 62 a Maiorca, 129 con il Barcellona, 54 all'ombra della Madonnina e molti altri ancora. Signori, questa è sua maestà Samuel Eto'o. Ah, per completezza bisogna ricordare il dato più recente: l'ultimo posto in classifica nel campionato turco. Già, perché dopo aver vinto tutto lo scibile in giro per l'Europa, il fenomeno camerunese sta ultimando la carriera proprio in Turchia, con la maglia dell'Antalyaspor.

Scommettiamo che...

I rossobianchi continuano a sprofondare. Sono il fanalino di coda della Süper Lig: tre punti conquistati in sette partite. Un disastro, insomma. E dopo lo scialbo pareggio dello scorso weekend, l'ira dei tifosi è esplosa. Contestazione, proteste e insulti hanno infine arroventato la piazza. Ma quando le cose non vanno bene, Eto'o le prova a raddrizzare con una rischiosa scommessa. Tranquilli, nell'aria non aleggia nessun illecito sportivo. Semplicemente, si tratta di un singolare azzardo del Re Leone. Ed ecco la proposta avanzata da Eto'o ad un tifoso:

Se non arriviamo tra i primi dieci ti darò centomila euro

La squadra allenata da Riza Calimbay è un organismo amorfo. Delle sei reti messe a segno, soltanto una è proprietà del grande attaccante africano. L'esperto Samuel, però, da vero capopopolo si è caricato l'intera baracca sulle spalle affrontando a tu per tu la tifoseria. Niente robaccia in stile Icardi, zero minacce: perché qui, dalle parti di Adalia, si accettano solo scommesse. Sotto la curva, il campione ha avuto un originalissimo siparietto con Mehmet Akdeniz, uno dei capi ultras. Questo è lo sproloquio del barone turco:

Domenica affrontiamo il Besiktas. Quale sarà lo stato della squadra? Ci conviene davvero presentarci, riusciremo a vincere prima o poi? 

Ecco invece la risposta del numero 9:

L'anno scorso dissi che saremmo arrivati nei primi dieci e ho mantenuto la promessa. Lo faccio anche quest'anno e aggiungo che se non ce la faremo ti darò centomila euro

Eto'o, prima di guadagnare lo spogliatoio, ha chiesto il numero di cellulare allo sconsolato tifoso. Perché una volta stretta la mano e data la parola, la scommessa è sancita: vietato tirarsi indietro. E chissà, Akdeniz tiferà ancora per la sua squadra del cuore o avrà 100.00 motivi per mettere da parte la fede calcistica? Intanto, se in tempo di guerra ogni buco è riparo, anche la più rischiosa delle scommesse può risultare vincente. Perché l'ottimismo è il profumo della vita. E lo sa bene, Samuel Eto'o.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.