Il segreto è nella dieta: ecco cosa mangiano i calciatori

Molti calciatori hanno cambiato la propria alimentazione per migliorare le prestazioni in campo. Tra questi anche Lionel Messi e Sergio Aguero.

Messi e Aguero, dieta

943 condivisioni 0 commenti

di

Share

Senza dubbio, un aspetto chiave nella carriera di ogni atleta è l'alimentazione. La dieta è parte della formazione di un giocatore, accompagna di pari passo la parte atletica e tecnico-tattica svolta sul campo e può fare la differenza tra un buon giocatore e un fuoriclasse. Ci sono molti casi di calciatori che hanno cambiato il loro regime alimentare per migliorare le proprie prestazioni sul campo, Marca ne ha elencati alcuni.

Lionel Messi e Sergio Aguero

I due argentini sono assistiti dal nutrizionista italiano Giuliano Poser. Messi è venuto a conoscenza del metodo del dottor Poser attraverso Martin Demichelis e si è rivolto a lui subito dopo i Mondiali del 2014. Poco dopo anche il Kun ha seguito le sue orme su consiglio del connazionale. Entrambi hanno beneficiato del cambio di alimentazione, non a caso nessuno dei due ha più subìto importanti lesioni muscolari. Sono fondamentali nella dieta di entrambi l’acqua, un buon olio d’oliva, cereali integrali, frutta e verdura biologica. Soprattutto quest’ultimo aspetto è importantissimo, perché nutrendosi con cibi biologici il corpo non assimila pesticidi ed erbicidi utilizzati normalmente nell’agricoltura.

Marcos Llorente

Il giovane centrocampista del Real Madrid ha rivelato di seguire la dieta Paleolitica. In questa speciale dieta è seguito personalmente dal padre, Francisco Llorente Gento, ala del Real Madrid tra il 1987 e il 1994. Grazie a questo regime alimentare, Llorente non ha mai subito stop o problemi di salute. La dieta consiste nel mangiare proprio come facevano nel Paleolitico, ossia solo prodotti biologici, pesce, carne, pollo e riso, alcune verdure e latte non pastorizzato. Niente conservanti, zuccheri e grassi.

Carlos Cuellar

Il difensore dell'Ironi Petah Tikva ha affermato più volte di sentirsi un calciatore più forte e con più energie da quando è diventato vegano. Frutta, verdura, pasta integrale, tofu, noci, riso e molti semi sono alimenti che predominano nella dieta dello spagnolo, che fa cinque pasti al giorno con una pianificazione perfetta.

Gerard Piqué

In un'intervista alla rivista GQ, il centrale difensivo del Barcellona e della Nazionale Spagnola ha rivelato che l'alimentazione è uno dei fattori che fondamentali della sua carriera. Piqué ha rivelato che, quando era ancora un giocatore dello United, a volte cenava con un sacchetto di Doritos (patatine fritte) o un barattolo di Nutella. Ora invece nei suoi sei pasti giornalieri ha eliminato completamente dolci e bevande alcoliche.

Denis Suarez

Durante il suo periodo al Villarreal, Suarez ha cambiato il suo regime alimentare, ha perso grasso ed è cresciuto come calciatore. A pranzo mangia sempre insalata di quinoa, lenticchie e mais, e il pesce come secondo piatto. A cena, invece, appuntamento fisso con purè di verdure e pollo.

Antonio Cassano

Antonio Cassano con la maglia del Real Madrid

Il talento di Bari Vecchia si presentò nel 2006 al Real Madrid in sovrappeso e la dirigenza delle Merengues gli impose una dieta ferrea. Cassano dovette cambiare radicalmente la sua alimentazione: nei suoi cinque pasti iniziò a mangiare frutta, verdura, pasta, pesce e pollo alla griglia, tutto con moderazione. Ma ai tempi del Real Madrid non prese troppo sul serio la dieta, solo alla Sampdoria iniziò a curare davvero l'alimentazione arrivando a perdere sette chili.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.