De Jong e l'entrata killer su Xabi Alonso, l'arbitro Webb ci ripensa

Le sviste capitano anche ai migliori arbitri, Howard Webb se ne ricorda una in particolare: il mancato rosso a De Jong nella finale del Mondiale sudafricano.

L'entrata killer di De Jong

970 condivisioni 0 commenti

di

Share

Howard Webb è stato uno dei migliori arbitri dell'ultimo decennio. Nella sua carriera ha avuto l'onore di dirigere alcune delle partite più importanti e più appassionanti della storia del calcio. Tanto per fare un esempio, è stato il primo ad arbitrare nello stesso anno sia la finale di Champions League che quella del Mondiale. Era il 2010, l'Inter alzava al cielo l'ex Coppa dei Campioni e la Spagna si laureava campione del mondo. Quattro anni dopo, nel 2014, con un bottino di più di 500 partite dirette, Webb ha annunciato il suo ritiro.

Howard Webb al Mondiale 2010
Finale Mondiale 2010: un incubo per Webb

Ora Webb è tornato agli onori delle cronache con la sua autobiografia, The Man in he Middle, in cui racconta aneddoti degli anni trascorsi con il fischietto in bocca. Webb è stato uno dei migliori negli ultimi anni, è giusto ripeterlo, ma anche lui ha avuto qualche svista. Su una in particolare è tornato nelle pagine del suo libro, quella che ancora lo tormenta come un incubo: l'entrata killer di De Jong su Xabi Alonso nella finale del Mondiale sudafricano.

In quel momento ero proprio dietro ad Alonso, a una decina di metri, per cui non vidi il punto esatto dell'impatto. Sapevo che De Jong era entrato in ritardo, in maniera pericolosa e che meritava una sanzione.

Ma il giocatore olandese non ricevette quella che meritava, cioè il cartellino rosso. Webb, non consigliato dai suoi aiutanti, estrasse solo il giallo.

Nessuno dei miei aiutanti mi avvertì, quindi mostrai il cartellino giallo in base a quello che avevo visto. Con la mano sul cuore, non mi è mai passato per la testa che fosse un rosso.

La reazione degli spagnoli fu, giustamente, furibonda:

Quando estrassi il giallo, vidi una furiosa reazione degli spagnoli, sia dentro che fuori dal campo. Io pensavo che protestassero per la durezza con cui giocavano gli olandesi o perché non avevo concesso il vantaggio sul passaggio di Xabi Alonso a Villa.

L'ex arbitro Webb
Un errore che può diventare un incubo

Non mi venne detto nulla fino all'intervallo, quando mi fecero notare che l'intervento di De Jong avrebbe meritato il rosso. Ero molto infastidito. Credevo di aver fallito una finale Mondiale. Un maledetto incubo! Tornai in campo con il cuore che mi batteva forte.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.