Champions League, la Juventus va a Lione. Allegri: "Partita complicata"

Il tecnico non si fida dei francesi e punta alla vittoria nonostante qualche assente. In attacco ci sono Higuaín e Dybala, Benatia gioca al posto di Chiellini.

36 condivisioni 0 commenti

di

Share

Vincere e restare in testa al gruppo H. Ecco che vuol dire passare l’esame di francese per la Juventus. Con il Lione al Parc Olympique Lyonnais servono i tre punti e basta: meglio evitare passi falsi e cercare poi di passare il girone da primi della classe. Arrivare al giro di boa con 7 punti in tasca è tanta roba. Ma occhio alle emergenze: Chiellini è out, così come Mandzukic, fermatosi nella rifinitura per un problema muscolare. E Allegri degli avversari non si fida per niente:

Capitano momenti simili in una stagione in cui ti trovi con diversi giocatori infortunati. Il Lione è una squadra ben organizzata in casa, in trasferta gioca in maniera diversa. Sarà una partita complicata perché in Champions League è sempre tutto difficile.
Per sopperire alle defezioni in attacco, il tecnico ha chiamato il giovane Moise Kean, 16 anni, già presente tra i convocati nell’ultimo match di campionato contro l’Udinese.

Parole scaccia critiche

In conferenza qualcuno fa notare ad Allegri che la Juve vince giocando male. Il riferimento, chiaro, è al campionato.
La cosa non mi disturba affatto, in Serie A è difficile veder vincere una squadra che gioca male per 38 partite. Alla fine sull’albo d’oro non si scrive il nome del club che ha giocato bene, ma di quello che ha vinto. Quest’anno ci sono squadre che giocano molto bene come il Napoli, il Milan e la Roma. La Juventus ha determinate caratteristiche tecniche e caratteriali e con queste dobbiamo provare ad arrivare in fondo in tutte le competizioni. Noi lavoriamo per giocare al meglio, a volte però ci sono squadre che non te lo permettono. 

Indizi di formazione

La coppa d’attacco Dybala-Higuaín è scontata. Benatia prenderà il posto di Chiellini, Dani Alvers farà l’esterno a desta, a sinistra Evra è favorito su Alex-Sandro. Hernanes sarà il regista, lo affiancheranno Khedira e Pjanic, grande ex della sfida.

Le probabili formazioni

Lione (3-5-2): Lopes; Yanga-Mbiwa, Nkolou, Diakhaby; Rafael, Darder, Gonalons, Tolisso, Morel; Lacazette, Fekir. All.: Genesio.
Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Benatia; Dani Alves, Pjanic, Hernanes, Khedira, Evra; Higuaín, Dybala. All.: Allegri.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.