Guardiola bacchetta gli inglesi: "Serve rispetto per altri campionati"

L'allenatore del Manchester City replica così ai giornalisti che gli chiedono se la Premier League sia il campionato più intenso: "Siete mai stati in Bundesliga?".

Il tecnico del Manchester City non crede che la Premier League sia il miglior campionato

907 condivisioni 0 commenti

di

Share

La Premier League è davvero il miglior campionato in circolazione? I nomi degli allenatori presenti in Inghilterra lo lasciano certamente pensare. Da Mourinho a Klopp, passando per Wenger, RanieriGuardiola e molti altri. Eppure tra questi stessi protagonisti c'è chi - come Pep Guardiola - non è così convinto di questa teoria secondo la quale il torneo britannico sia il migliore in assoluto ed anzi è sicuro si tratti solo di un semplice luogo comune. 

Più rispetto per gli altri

L'allenatore del Manchester City si è risentito parecchio quando un giornalista inglese gli ha domandato se gli avesse dato fastidio che, mentre la sua squadra era stata costretta a giocare (e pareggiare) contro un arcigno Everton, i prossimi rivali in Champions League del Barcellona avevano passeggiato sul Deportivo La Coruña per 4-0. La risposta ha sorpreso tutti:

Ho sentito parlare un sacco di volte dell'intensità della Premier League, quando nessuno di voi è mai stato nella Liga o in Bundesliga per sapere come è dalle altre parti. La differenza è che qui in Inghilterra ci sono più partite, ma il modo in cui ad esempio giocano in Germania è impressionante. Bisogna avere più rispetto per gli altri campionati e il loro modo di giocare.

A difesa di Luis Enrique

A seguire ha rincarato la dose aggiungendo anche una difesa del Barcellona di Luis Enrique:

Il Barça è speciale per il suo modo di giocare, è una macchina con tre giocatori incredibili davanti e un ottimo contropiede. Se hanno vinto per 4-0, è perché hanno lavorato per farlo e se lo sono meritatoPenso che ogni campionato abbia le sue caratteristiche, ma la differenza la fa sempre la qualità dei giocatori. In Spagna vincono da quasi dieci anni e raggiungono finali in tutte le competizione europee. Questo è perché hanno degli ottimi giocatori. Ripeto: qui si gioca tantissimo, ma l'intensità è la stessa che si può trovare in Serie A o altrove.

Vista la sua esperienza sia da calciatore che da allenatore, di certo non si può dire che parli senza cognizione di causa.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.