Esser a FOX Sports: "Ho sconfitto l'obesità e sto in Bundesliga"

Il portiere del Darmstadt ha combattuto l'obesità raggiungendo la Bundesliga in tarda età. A Fox Sports ammette di voler essere d'esempio per tanti ragazzi.

Ora Michael Esser gioca in Bundesliga, ma in passato era obeso

323 condivisioni 0 commenti

di

Share

In un campionato come la Bundesliga che lancia i giocatori da giovanissimi, esordire a 28 anni non è di certo motivo di vanto. Michael Esser però è l’eccezione che conferma la regola. Lui infatti ci è arrivato dopo aver lottato contro i propri problemi personali. Da giovanissimo era obeso, poi un allenatore lo obbligò a mettersi a dieta e lui, avendo perso circa 20 chili, capì di essere molto, molto più forte di quanto pensasse. Ora vuole conquistare la salvezza col Darmstadt. E si racconta in esclusiva a FOXSports.it

Michael, tuo padre era allenatore, suo nonno portiere. Hai mai avuto dubbi che avresti fatto questa carriera? 

Per me il calcio è sempre stato solo un hobby. Volevo giocare, ma non pensavo al professionismo. Sono andato al Bochum a 21 anni e lì giocavo inizialmente nella seconda squadra. Fare grandi progetti non aveva senso. A maggior ragione però ora mi godo la possibilità di giocare in Bundesliga. 

Hai sempre giocato in porta? 

Fino ai 13 anni giocavo a centrocampo. Una volta però la mia squadra si ritrovò senza portiere e venni provato io. Feci bene e non sono più uscito. 

Persi quei maledetti 20 chili di troppo però la tua carriera è cambiata… 

Ovviamente è stato più facile una volta persi i tanti chili in eccesso. Retando in sovrappeso il passaggio al professionismo non mi sarebbe mai riuscito. 

Inizialmente ti sei offeso quando il mister ti obbligò a dimagrire? 

No, sapevo che dovevo fare qualcosa per cambiare la situazione. Non potevo prendermela. E sono contento di essere riuscito a perdere quei chili.

Cosa ti spinse a non mollare e a metterti a dieta?  

Mi misi a dieta perché volevo stare bene con me stesso e perché volevo giocare a calcio. La nuova forma fisica mi ha portato molti vantaggi.

Credi di essere un esempio per i giovani che hanno problemi? 

Penso che più di qualcuno possa imparare, vedendo la mia storia, che lavorando sui propri difetti si può sempre ottenere il massimo. Sono in Bundesliga a 28 anni: tardi, ma se avessi mollato non ci sarei arrivato mai.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.