Premier League, il Leicester non va e Ranieri torna a essere Tinkerman

Quattro sconfitte nelle prime otto giornate, il titolo della scorsa stagione è già dimenticato. Claudio Ranieri criticato per aver lasciato fuori Riyad Mahrez.

885 condivisioni 0 commenti

di

Share

Nel calcio l'equilibrio nei giudizi e la memoria sono merce estinta. Claudio Ranieri ne sa qualcosa: sbeffeggiato per gran parte della carriera, ha zittito tutti sorprendendo il mondo intero con il suo Leicester che ha sbaragliato la concorrenza e ha vinto il titolo l'anno scorso. Appena cinque mesi e quattro sconfitte in Premier League dopo, l'allenatore italiano è tornato a essere Tinkermanl'indeciso. 

Allenatore del Leicester e allenatore del Chelsea
Claudio Ranieri e Antonio Conte nella sfida tra Chelsea e Leicester

L'antipatica etichetta appiccicata a Claudio Ranieri è tornata in voga dopo l'esclusione di Riyad Mahrez dall'undici iniziale nella sfida persa malamente a Stamford Bridge contro il Chelsea per 3-0. Una decisione probabilmente fatta in ottica dall'impegno in Champions League di martedì col Copenaghen, oppure una scelta tattica per favorire la velocità di Ahmed Musa contro David Luiz e Gary Cahill.

Alla fine dei giochi però conta il tabellino che non ammette repliche, anche perché la porta di Courtois è stata messa in pericolo solo dall'auto-palo di David Luiz, con la difesa a tre di Conte che ha respinto bene i tentativi di Vardy e compagni. Che si sia trattata di tattica oppure di turnover poco importa, quel che resta è la quarta sconfitta nelle prime otto gare di Premier League, una in meno dei ko totali del magico Leicester che ha incantato tutti la scorsa stagione. Un campanello d'allarme impossibile da ignorare.

Classifica di Premier League

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.