Schalke 04, 1-1 con l'Augsburg: primo "occhio di falco" in Bundesliga

Contro la sua ex, altro punto per Weinzierl, che sale a 4 ma perde Embolo: frattura della caviglia. Prima storico gol assegnato con la "goal line technology".

203 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il destino ha voluto che fosse proprio lui, Daniel Baier, a togliere al suo ex maestro Markus Weinzierl la possibilità di trovare la seconda vittoria consecutiva, quella che avrebbe sancito l'uscita dallo "stato di crisi" dello Schalke 04, fino al sorprendente 4-0 sul Borussia Mönchengladbach dell'ultimo turno, ancora miseramente a zero punti in classifica. È toccato proprio al numero 10 dell'Augsburg, che una volta preso atto del trasferimento dell'allenatore a Gelsenkirchen in estate aveva espresso tutto il suo rammarico, definendolo il "miglior allenatore mai avuto in carriera". Con un bolide di destro ha risposto allo storico gol di Bentaleb (il primo assegnato dalla goal line technology in Bundesliga) e trovato l'1-1.

Il ritorno di Weinzierl

Il pareggio in casa dell'Augsburg è comunque positivo per gli ospiti, che riescono ancora a muovere la classifica. Ma insomma Weinzierl sarebbe stato più contento di vincere là dove si è fatto conoscere da tecnico nel calcio che conta e dove tutti gli vogliono bene, come dimostrato dall'accoglienza calorosa e piena di applausi che gli hanno riservato i 30mila della WWK Arena.

L'infortunio di Embolo

Nel primo tempo le squadre di studiano e si affacciano con difficoltà nell'area avversaria. Quella che lo fa con più continuità è proprio lo Schalke 04, grazie ai calci piazzati di Johannes Geis. Il primo, al 9', è un calcio d'angolo sul quale si avventa Embolo che di tacco colpisce il palo: il suo tentativo è però vano, perché l'arbitro aveva interrotto prima il gioco per fuorigioco. Successivamente, al 17esimo, Geis ci prova direttamente da calcio di punizione e la sua parabola dai 25 metri per poco non sorprende Hitz. Sette minuti dopo arriva l'episodio più importante della prima frazione: dopo un contrasto con Konstantions Stafylidis, Bréel Embolo resta a terra e inizia ad urlare, per poi essere portato fuori dal campo in barella ed essere sostituito da Huntelaar. Che si tratti di un infortunio grave lo si capisce subito e le sensazioni vengono confermate dalla prima diagnosi arrivata direttamente dall'ospedale dove viene portato in fretta e furia: frattura della caviglia.

Una rete storica

Nella seconda frazione comincia ad affacciarsi in avanti anche l'Augsburg, che già al 50' con un gran destro di Daniel Baier scalda i guanti di Faerhmann. È solo il suo primo tentativo. Cinque minuti dopo è però lo Schalke a passare in vantaggio grazie a un sinistro potente e preciso di Bentaleb che colpisce traversa, palo, sbatte dentro la porta e poi ritorna in campo: passano due interminabili secondi in cui l'arbitro, il signor Tobias Stieler, lascia continuare, poi però ecco il fischio, arrivato perché sull'orologio del direttore di gara appare la scritta "goal", grazie appunto all'indicazione della "goal line tecnhology". È la prima volta che succede nella storia della Bundesliga.

Gol sbagliato, gol subito

Dopo solo due minuti lo Schalke 04 ha l'occasione per raddoppiare le marcature è chiudere definitivamente l'incontro. Huntelaar viene servito in profondità, si allarga un po' troppo il pallone e lascia partire un sinistro forte ma centrale intercettato da Hitz. La respinta del portiere finisce sulla corsa del neo-entrato Konoplyanka, che calcia a botta sicura con la porta semi-vuota, però trova di nuovo la risposta miracolosa dell'estremo difensore. Una doppia occasione gettata al vento dalla squadra di Weinzierl, che paga dazio al 77': Howedes allontana dall'area un cross, ma il suo colpo di testa finisce sui piedi di Baier che questa volta non sbaglia e la mette all'incrocio fissando il risultato sull'1-1 finale.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.