Balotelli sbaglia, il Nizza no: 2-0 al Lione e vetta della Ligue 1

Quarta vittoria consecutiva per la squadra di Favré che approfitta della sconfitta dei rivali e allunga in classifica nonostante il rigore fallito dall'attaccante.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Per una volta Mario Balotelli non sarà il protagonista della storia. Una storia che però conosce bene, visto che ha vinto la Serie A in Italia con l'Inter e la Premier League in Inghilterra con il Manchester City. È ancora presto per fare simili paragoni, ma la classifica della Ligue 1 parla chiaro: dopo 9 giornate, il Nizza è primo a +4 sul Monaco, prima inseguitrice. La squadra allenata da Lucien Favre ha superato 2-0 l'ostacolo rappresentato dal Lione e ha approfittato del contemporaneo ko dei rivali del Principato, caduti a Tolosa 3-1, per allungare.

Primi in ligue 1
Nizza che festeggia il gol del vantaggio dopo appena 5 minuti

All'Allianz Riviera la partita per i padroni di casa è subito in discesa con Paul Baysse che dopo soli 5 minuti sblocca il risultato sfruttando al meglio la torre di Malang Sarr. Superiorità nel punteggio e negli uomini, visto che prima della mezzora di gioco, Nabil Fekir calpesta volontariamente l'autore del vantaggio e lascia in 10 i suoi compagni. Il Nizza gestisce il possesso grazie al vantaggio del risultato e degli uomini, trovando il raddoppio con Seri che è il più lesto e veloce a raccogliere la respinta del palo dopo il tiro di Belhanda.

Classifica di Ligue 1

Avrebbe potuto finire ancora una volta nel tabellino dei marcatori Mario Balotelli, che non avrebbe dovuto esserci vista l'espulsione rimediata nell'ultima partita di Ligue 1. Verdetto però invertito dopo l'ammissione di colpa del direttore di gioco. Il gol resta invece nel mondo del condizionale, visto che alla bravura con la quale si è procurato il calcio di rigore, non è seguita altrettanta abilità nel trasformare il tiro dagli undici metri, con Lopes che ha intuito e deviato in calcio d'angolo il tiro.

Attaccante del Nizza
Mario Balotelli, suo l'errore dal dischetto

Meglio a secco personalmente, ma vincente collettivamente. Una lezione che Mario Balotelli a 26 anni ha imparato. Guai però a cullarsi e crogiolarsi troppo, la Ligue 1 è ancora lunga e la trasferta di Bordeaux è dietro l'angolo

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.