Caligiuri, un italiano all'estero col sogno del mondiale in Azzurro

L'esterno del Wolfsburg è stato convocato per un provino da Conte due stagioni fa, ora vuole convincere il nuovo commissario tecnico italiano Ventura a chiamarlo.

Daniel Caligiuri del Wolfsburg punta con decisione alla nazionale italiana

855 condivisioni 0 commenti

di

Share

È carico, è maturo, ma soprattutto è forte. Daniel Caligiuri è uno di quegli esterni che di chilometri in campo ne percorre un’infinità. Gli allenatori non possono fare a meno di lui perché dà equilibrio alla squadra, che nel calcio moderno è importantissimo, ma quando attacca porta anche molta qualità. Non un caso che in carriera abbia avuto solo due squadre: Friburgo e Wolfsburg. Chi ce l'ha se lo tiene stretto. Nel 2014-15, la sua stagione migliore, ha segnato 7 gol in Bundesliga con il Wolfsburg. Gli assist poi non si contano: anche quando i compagni non segnano lui riesce spesso a metterli in porta bucando le difese avversarie con le sue cavalcate. Raggiunge il fondo e serve il compagno a rimorchio. Quasi fosse un calciatore da playstation. Perché Daniel è impeccabile, sembra uscito fuori da un manuale del calcio. Fa quello che deve fare, sempre.

Ritratto

Ragazzo solare e tranquillo, è importantissimo anche per l'armonia dello spogliatoio. Due stagioni fa, quando incantò tutti segnando anche un gol contro l’Inter a San Siro in Europa League, venne chiamato da Conte  per uno stage in nazionale. Poi la crisi del Wolfsburg della scorsa stagione e il fatto di giocare all’estero lo hanno un po’ allontanato dal giro, ma lui merita una chance. Perché è un ragazzo fatto di passione. E una delle più forti riguarda proprio l’Italia. La vuole rappresentare, vuole vestirsi di azzurro. Per far felice il papà, italiano di quelli veraci. Intervistato da FOX Sports Daniel si è raccontato a tutto tondo, ma il punto centrale del suo discorso è sempre lei: la nazionale. Ha imparato bene l’italiano, è pronto. Sa di meritare la chance, perché sa che non la sprecherebbe. Parla con Fox Sports, ma in realtà si rivolge all’Italia. Perché questo è anche il suo paese, e lui lo vuole rappresentare.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.