UFC, Mickey Gall: "Frantumerò le ossa a Sage Northcutt"

Mickey Gall infiamma l'atmosfera con delle forti dichiarazioni riguardanti il suo prossimo avversario, Sage Northcutt: "Ho intenzione di farlo sentire una nullità".

Mickey Gall portato in trionfo da CM Punk

167 condivisioni 0 commenti

di

Share

Una continua escalation di notorietà. È senza dubbio questo uno dei punti che accomunano le giovani carriere di Mickey Gall (3-0) e Sage Northcutt (8-1), entrambi scoperti dal presidente della UFC Dana White in occasione della web-serie “Dana White's Looking for a Fight”.

Ventiquattrenne nativo di Green Brook, New Jersey, Mickey Gall sale alla ribalta a seguito dell’organizzazione del match - poi vinto agevolmente a UFC 203 - contro l’ex star WWE Phil “CM Punk” Brooks (0-1). Esibendo un solidissimo grappling, abbinato a delle buone skills nello striking, il giovane Gall è riuscito a mettersi in mostra già nei primi due match disputati all’interno dell’ottagono più famoso del mondo.

Mickey Gall in azione contro Phil "CM Punk" Brooks a UFC 203

Notorietà, quest’ultima, raggiunta già in tempi non sospetti dall'altro contendente Sage Northcutt. Ventenne dai natali texani (più precisamente di Katy), il biondo karateka SuperSage si è subito reso protagonista di una grossa ascesa in termini di popolarità: amato dal pubblico statunitense sia per il proprio talento che per la propria capacità di promuoversi, Northcutt ha già mostrato parecchie peculiarità in fase di striking, mettendo tuttavia in mostra una considerevole carenza nelle fasi di lotta a terra – a dispetto della cintura viola conquistata nel brasilian ju-jitsu -. Mancanza che nel match contro Gall potrebbe essergli fatale, visto anche il non proprio edificante precedente contro il solido Bryan Barberena(12-3), capace di sottomettere Northcutt in occasione di UFC on Fox 18 con un arm-triangle choke all'apparenza non del tutto serrato.

Barberena colpisce Northcutt
Sage Northcutt impegnato in una fase di striking nel match contro Bryan Barberena

Le lacune in fase di grappling da parte dello stesso Northcutt potrebbero dare un'impronta ben precisa al match, come precisato da Gall nel corso di un intervento ai microfoni di TMZ Sports. Per quello che è stato il "giustiziere di CM Punk", il grosso dislivello in termini di ground game potrebbe rivelarsi decisivo ai fini di una ipotetica vittoria in quello che sarà uno dei match di cartello di UFC on Fox 22, evento che si terrà il 17 di dicembre al Golden 1 Center di Sacramento, California.

Ho intenzione di fare un sacco di cose nel match contro Northcutt. Sono pronto a frantumargli le ossa per ben più di un round: lo colpirò così forte da ridurlo in lacrime. Mi sto preparando a quello che sarà un vero e proprio pestaggio. D'altronde, basta guardare i match di Sage per rendersi conto di quanto io abbia ragione! La sua boxe è inguardabile, ed il suo grappling è davvero pessimo. Ci sono un sacco di buchi nel suo stile, il che non può che essere un male per lui. Ho intenzione di farlo sentire una nullità.

Gall
Mickey Gall, 24 anni

Nonostante il fortissimo attacco a quello che sarà il suo avversario tra poco più di due mesi, Mickey Gall ha tenuto a precisare quanto l'astio provato nei confronti di Northcutt non intacchi per nulla la sfera umana, chiarendo addirittura quanto, in fin dei conti, Sage gli stia persino simpatico.

Sia chiara una cosa: io apprezzo Sage Northcutt come persona. Certo, mi sembra un ragazzo un po' sciocco, banale, ma non per questo lo odio. Anzi, vi dirò di più, gli voglio anche bene! Non vedo l'ora di dividere l'ottagono con lui, sono impaziente di mettergli le mani addosso.

Parole tanto forti quanto contrastanti quelle di Gall, il quale non perde occasione per ostentare la sicurezza che lo ha contraddistinto già nel suo precedente tris di match in UFC. Ad attenderlo però vi sarà senza dubbio quello che si presenta come l'avversario più ostico della sua fin qui breve carriera da fighter professionistica. Chissà che non possa dunque essere proprio lo stesso Northcutt a presentare il conto al quasi coetaneo, infliggendogli quella che potrebbe essere la prima sconfitta in carriera.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.