FIFA 17, 11 consigli per migliorare: parola ai giocatori più forti al mondo

Dirty Mike e Bateson87, due giocatori professionisti del gioco di calcio virtuale più venduto al mondo, hanno regalato dei consigli e qualche trucco agli utenti.

992 condivisioni 0 commenti

di

Share

Chi l'ha detto che giocare con Playstation o Xbox è roba da bambini? Passare l'intera giornata davanti alla console per molti è puro divertimento, per altri svago o passione. Esiste però chi sulle partite con il joystick ci ha costruito una professione e chi è un aspirante giocatore professionista. C'è competizione e rivalità anche nel mondo virtuale, ma due tra i migliori giocatori di FIFA 17 come Dirty Mike e Bateson87 (entrambi nickname) a Digital Spy hanno confidato alcuni segreti, stilando una lista di consigli per migliorare il proprio livello. Undici, proprio come i giocatori da schierare in campo:

1. Siate pazienti

La calma è la virtù dei forti: sia Dirty Mike che Bateson87 sono concordi nel mettere in cima alla lista la pazienza che a un giocatore professionista non deve mai mancare. Per ottenere ottimi risultati soprattutto nel lungo periodo non bisogna perdere la calma nelle situazioni di difficoltà. Più la serie e il livello è alto, più servirà calma.

2. Non abbiate paura di prendere un pausa

L'allenamento costante è alla base di ogni successo: è vero, ma è altrettanto importante la consapevolezza dei propri limiti, la capacità di capire quando la stanchezza sta prendendo il sopravvento. Il primo sintomo è un errore stupido per mancanza di concentrazione. Un problema, questo, più semplice da risolvere a parole che con i fatti.

3. Monitorare costantemente l'avversario

La partita di calcio è disputata da entrambe le squadre. Non focalizzare l'attenzione esclusivamente sulla propria squadra è un dogma. Capire la strategia del'avversario è fondamentale per studiare le giuste contromisure e trovare i punti deboli. Creare ad esempio disparità in velocità tra il proprio attaccante e il difensore avversario potrebbe fare la differenza.

4. Controllare i dati e le statistiche

I numeri, se letti nella giusta maniera, forniscono risposte importanti. La fretta in questo caso è cattiva consigliera, va dedicata la giusta attenzione e il meritato tempo a questa fase per verificare cosa ha funzionato e cosa no. Per migliorare vanno sempre prese in considerazione e spesso attuate modifiche, che siano drastiche o leggere.

5. Perfezionare i corner

Tasto dolente. A Dirty Mike e Bateson87 non piace affatto il nuovo formato dei calci d'angolo. Calciare a metà potenza sul primo palo sembra la soluzione migliore, nella peggiore delle ipotesi causerà scompiglio in area avversaria e aumenteranno le possibilità di segnare.

6. Approfittare dei calci da fermo

FIFA 17 ha lavorato duramente per modificare questo particolare ambito. Ora o si amano o si odiano. Cercare di mantenere il possesso sulle rimesse laterali e allenarsi a battere nella maniera migliore i calci di punizione, sia diretti che indiretti, sono dettagli che al 90' potrebbero risultare decisivi.

7. "Passare indietro per andare avanti"

Entrambi gli esperti sono concordi nell'affermare che è difficile creare una vera e propria tattica vincente. La fisicità delle squadre neutralizza la maggior parte delle strategie. Effettuare un passaggio indietro per poi tornare in avanti è la soluzione che alcuni giocatori professionisti hanno individuato e credono possa fungere da esca per l'avversario.

8. Come superare i portieri

In questa edizione sicuramente una delle figure più migliorate sia a livello di credibilità, sia in ambito prettamente calcistico. Superare i portieri è diventato più difficile, soprattutto per quanto riguarda i calci di rigore. Il Double Tap - premere due volte il pulsante - è attualmente la soluzione che sembra più redditizia con un tiro forte e basso.

9. Non abusare della velocità

Parecchi giocatori, soprattutto nella categoria dei non professionisti, tengono premuto il tasto dello sprint dal primo all'ultimo minuto della partita. Non sembra questa una strategia vincente, soprattutto se l'intenzione è mantenere il possesso della palla. Alzare il dito dal pulsante in parecchi casi potrebbe rivelarsi una soluzione tanto semplice quanto efficace.

10. Scegliere una strategia e mantenerla

Prima di pensare a come segnare un gol, sarebbe bene studiare una strategia per non subirlo. Scegliere come rubare nella maniera più veloce possibile la palla è di primaria importanza. Una volta scelta, gli va data fiducia e provata durante tutto l'arco della partita.

11. Conoscere il tuo modulo

I gusti sono gusti: si può scegliere il modulo che si preferisce e più si adatta alle caratteristiche dei giocatori in campo e del giocatore con il joystick in mano, ma è d'obbligo conoscere i punti di forza e i punti deboli di ogni modulo. Se non proprio tutti, almeno di 2-3 per essere ritenuti giocatori più forti rispetto alla media.

Vi ritenete pronti per giocare? Tranquilli, significa solamente che non avete assimilato il punto uno!

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.