Bundesliga, Mario Gomez e il digiuno col Wolfsburg: a secco di gol da 450'

L’ultimo gol in Germania è datato 4 maggio 2013, Borussia Dortmund-Bayern Monaco 1-1. Mario vuole tornare a segnare a raffica, ha toccato quota 450' di digiuno.

323 condivisioni 0 commenti

di

Share

Soli sei punti in sei partite, ultima vittoria datata 27 agosto, tremenda fatica quando si tratta di buttarla dentro. La Volkswagen Arena ha perso la pazienza, soprattutto se l’è presa con Mario Gomez. A Wolfsburg è bastato poco ed è già diventato "Chancenmörder", in pratica quello che si mangia i gol. Eppure l'ex Fiorentina era tornato in patria con tutt'altre premesse, da capocannoniere con 26 reti e campione di Turchia col Besiktas, da colpo di mercato imprescindibile perché i lupi tornassero a mordere la vetta della Bundesliga.

Digiuno

L’ultimo gol in Germania del Torero è datato maggio 2013, alla fine di quell'anno lasciò Monaco perché incompatibile con le idee di calcio del nuovo arrivato Guardiola. A Firenze due anni con tanti infortuni e pochi gol, in Turchia la rinascita capace di rilanciarlo nel grande calcio e di garantirgli gli Europei. Oggi però le sue prospettive sembrano ancora una volta ribaltate: "Ogni minuto senza segnare mi rende più nervoso", Gomez la sua frustrazione non la nasconde, 450’ senza gol col Wolfsburg sono una tortura. Mario vuole tornare Super, tutto sta nel comprendere se avrà il tempo per farlo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.