Argentina ko, Agüero sbaglia un rigore. Dybala: "Non siamo il Barça"

Il Paraguay vince 1-0 e complica il cammino dell'Albiceleste verso Russia 2018. L'attaccante del City il peggiore tra i suoi, lo juventino in campo troppo tardi.

Immagine di Agüero, Argentina

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

A Cordoba l’Argentina si scioglie come neve al sole. Il Paraguay fa festa, la squadra di Bauza sprofonda in una crisi nera che rischia di diventare fatale. Senza Lionel Messi la vittoria manca da tre partite e aumenta così lo score negativo: solo una vittoria su sette match. La spia rossa è accesa.

Disastro Agüero

È vero, l’arbitro ha annullato un gol dubbio a Rojo in mischia. Ma è veramente troppo poco per prendersela con la direzione arbitrale. La rete di Derlis Gonzalez ha fatto male, l’errore che l’ha scaturito a firma di Di Maria ancor di più. E poi la serataccia del Kun a title="Sergio Agüero" href="https://www.foxsports.it/calcio/sergio-aguero/">Agüero, che si fa parare un rigore da Villar e finisce la partita tra i fischi dopo aver sbagliato anche a tu per tu con il portiere paraguaiano.
Dobbiamo cambiare questa situazione, se giochiamo male non ci sono scuse. Mi sono fatto parare un rigore, devo subito risollevare la testa.

Parla Dybala

Bauza l’ha provate tutte per riacciuffare il risultato, negli ultimi 20’ ha mandato dentro Paulo Dybala - invocato a gran voce da tutto lo stadio - e Pratto. Cinque punte lì davanti, non sono bastate. Proprio il giocatore della Juventus a fine partita ha commentato: 
Abbiamo giocato male, e invece la gente si aspetta di vedere il gioco del Barcellona. Questo è un momento brutto per noi, bisogna andare avanti e guardare alle prossime due partite. Impensabile non qualificarsi per la Coppa del Mondo, una nazionale come questa deve per forza partecipare.
Già, impensabile, ma l’Argentina rischia davvero grosso. A metà novembre se la vedrà con Brasile e Colombia. Ad oggi, quinta in classifica nel girone sudamericano, per andare ai Mondiali di Russia 2018 dovrebbe passare attraverso le forche caudine degli spareggi. Un rischio che nessuno vuole correre. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.