Volley, A1 femminile al via: parte la sfida a Conegliano

La Serie A1 Samsung Gear si apre con l'anticipo fra Club Italia e Casalmaggiore. Tante le pretendenti al trono che nella passata stagione è stato preda di Conegliano.

Mazzanti, allenatore scudettato a Conegliano

21 condivisioni 0 commenti

di

Share

Parte mercoledì 12 ottobre alle ore 20.30 il 72esimo campionato di A1 denominato Samsung Gear Volley Cup. Al Palayamamay ci sarà il match fra Club Italia-Casalmaggiore (anticipo per permettere alle campionesse d’Europa della Pomì di partire per il Mondiale per club a Manila, nelle Filippine). Il resto della prima giornata si svolgerà nel weekend. 

Taglio del nastro

Il campionato è stato presentato a Milano e ha visto protagonisti il presidente federale Carlo Magri, Bruno Cattaneo (sfidante di Magri alle prossime elezioni), il numero 1 della lega femminile Mauro Fabris e l'ad della Lega Volley maschile Righi. Oltre alla presentazione, c'è stata la consegna dei premi per la passata stagione: Berenika Tomsia è stata eletta miglior realizzatrice, Anna Stevanovic miglior muro, Valentina Tirozzi miglior servizio, Alessia Gennari miglior ricezione e Sonja Percan miglior realizzatrice di A2.
Il premio 'Sergio Guerra' come migliore allenatore di A1 è andato a Davide Mazzanti, Luca Secchi è stato invece premiato come migliore tecnico di A2, Alessia Orro come miglior giocatrice under 20. Premiati anche i club: Bergamo (Coppa Italia), Conegliano (Scudetto) e Casalmaggiore (Supercoppa). Una delle novità del prossimo campionato sarà il video check in A1 e la possibile retrocessione del Club Italia. 
E Alessandra Marzari, presidentessa del Vero Volley, vanta un record storico:
Siamo l'unica società che ha una formazione di A1 sia in campo maschile che in quello femminile. Sarà un impegno difficile ma ci stiamo preparando per fornire al nostro pubblico ogni domenica uno spettacolo: sarà un'altra sfida. Non vediamo l'ora di partire anche perché ci sentiamo affaticati dalla preparazione. È un'opportunità originale e straordinaria. La nostra serie A femminile è un gruppo unito con una panchina lunga per dare agli allenatori molte opportunità tattiche.
Alessia Gennari, l'Olimpiade raggiunta all'ultima occasione
Alessia Gennari, atleta Foppa: primo obiettivo la Supercoppa
Alessia Gennari, confermata alla Foppa, anche in questa stagione ha alzato un trofeo: la Coppa Italia con le bergamasche dopo lo Scudetto nel 2014-2015 con Casalmaggiore.
Ci sarà tanta competizione perché il livello del campionato si è alzato. Il nostro primo obiettivo sarà a dicembre con la Supercoppa, poi penseremo agli altri traguardi.
Alessia che nell'estate ha preso parte all'Olimpiade dopo una lunga ricorsa e solo all'ultimo istante è salito sull'aereo per Rio:
Ho avuto un infortunio al ginocchio ma poi Rio è stata una grande emozione, anche se il risultato di squadra non è stato molto buono.
Valentina Diouf
Valentina Diouf riparte da Busto dopo la delusione azzurra
Siamo cariche, molte hanno dei motivi di rivalsa che ci permettono di allenarci con molto impegno. Nonostante l'esclusione estiva, la mia disponibilità a tornare a vestire la maglia della nazionale non manca. In campionato sono molte le società che hanno investito per fare bene: saranno molti gli avversari ma Busto sarà pronta a lottare, vogliamo fare bene. 
Mauro Fabris è soddisfatto del movimento:
Tutte le squadre si sono rinforzate, anche le più forti. Molti tecnici italiani sono tornati, così come molte giocatrici forti. Abbiamo introdotto il video check, rinforzato la comunicazione
Il presidente però lancia un monito:
Siamo l'unico campionato di primo livello che ospita un club della nazionale. Vogliamo però condividere il progetto insieme alla federazione perché Rio non rappresenta il livello della pallavolo nazionale. Devono vestire l'azzurro le migliori giocatrici: non si possono fare esperimenti quando si rappresenta l'Italia in eventi internazionali. Le quattro straniere in campo sono utili per far crescere al meglio le nostre giovani. Elezioni federali Magri o Cattaneo? Sicuri che siano solo 2.
Valentina Tirozzi e la Pomì in partenza per le Filippine
Valentina Tirozzi e la Pomì esordiscono in campionato
Valentina Tirozzi è uno dei capitani che alzato più trofei negli ultimi anni:
L'obiettivo societario è vincere ma sarà difficile. Il Mondiale per club è una manifestazione per top club. Non sarà facile, ogni partita sarà una battaglia. Se avremo l'atteggiamento giusto nulla sarà impossibile. Partiamo come un outsider ma questo ci permette di lavorare con tranquillità. Chi il prossimo allenatore della nazionale? Caprara, Mazzanti e Barbolini: tre allenatori diversi ma a loro modo vincenti.

Il programma della prima giornata

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.