SuperLega serie A1: Modena, Trento, Lube e Perugia già in fuga

Nella seconda giornata Modena supera Milano grazie alla battuta, Trento troppo forte per Sora. Padova tiene in scacco Perugia per più di un set, Civitanova batte la Lpr Piacenza.

Il centrale Davide Cantellaro: per lui 6 muri nel match contro Piacenza

36 condivisioni 0 commenti

di

Share

Modena, Lube, Perugia e Trento sono in testa da sole. Le quattro favorite alla vittoria finale dello Scudetto guardano già tutti dall''alto. Ma ecco il resoconto dettagliato della seconda giornata di Serie A1.

CIVITANOVA-PIACENZA 3-0 (25-20, 27-25, 25-9) 

Candellaro, Mvp della gara, assieme al compagno Stankovic è stato decisivo nel successo della Lube: 12 muri, 6 per Candellaro hanno indirizzato Civitanova verso il netto successo su Piacenza. Juantorena decisivo nel finale del secondo set. Squadre in campo con le magliette ‘Il coraggio non trema’, per ricordare il terremoto dello scorso agosto e rendere omaggio alle popolazioni cui è stato devoluto parte dell’incasso (19.343 euro) della partita.

Manià, assente, il libero è Parodi, nella Lube prima da titolari per Christenson e Pesaresi. Primo set combattutissimo: Zlatanov ed Hernandez tengono nel mirino una Lube che viene anche superata sul 18-19. Letale però il controbreak biancorosso che con Stankovic ed un ace di Candellaro ribalta il punteggio (21-19).  A fine set 6 muri a 1 per i locali. In avvio del secondo Lpr migliora in attacco e conduce anche 17-19, firmato Hernandez. Si va però ai vantaggi dove Juantorena (7 e 58% nel set) è  protagonista e alla terza palla set è lui a chiudere. Terzo set iniziale da brividi per la Lpr con una Lube che va a chiudere in scioltezza la partita. 

Tabellino

Berger, decisivo contro la sua ex Padova
Berger dal terzo set incubo di Padova

PERUGIA-PADOVA 3-1 (14-25, 27-25, 2-16, 25-20) 

Prima del fischio d’inizio boato del pubblico e tantissimi applausi per il martello perugino Aleksandar Atanasijevic, ancora fermo ai box per infortunio ma premiato con due Palloni d’Oro come miglior realizzatore ed autore del maggior numero di attacchi vincenti nella passata stagione. Primo set choc per la Sir Perugia. Zaytsev e compagni soffrono Padova per due frazioni, fino al 23 pari e poi comandano. Maar implacabile nel primo set (7 punti). Nel secondo sul 23 pari Perugia sbaglia due set point prima di chiudere grazie al muro di Podrascanin. Poi emerge tutta la differenza con Berger protagonista. Nel quarto set l’allungo decisivo arriva dal 17 pari: Padova spegne la luce con Zaytsev a muro e Russel in attacco.

Tabellino

MILANO-MODENA 1-3 (20-25, 18-25, 25-23, 23-25) 

Non basta il tifo Revivrè in un PalaYamamay quasi sold out per battere in campioni d’Italia. Modena mette subito la testa avanti (4-8). Le battute dell’Azimut sono impossibili da contrastare per il sestetto milanese. Nel secondo set il muro di Modena fa la differenza, 5 i punti totali, mentre Ngapeth e Vettori picchiano duro. Milano, nel terzo set, resta a contatto dell’avversario e nel finale con Hoag riapre il match.  Due muri e un ace di Cook firmano il break decisivo che Ngapeth concretizza nel finale.

Tabellino

Giannelli e Trento tengono il passo delle grandi
Giannelli, facile centro per lui e Trento contro Sora

SORA-TRENTO 0-3 (23-25, 16-25, 17-25) 

Troppo forte la Diatec Trentino per la matricola Sora allo storico esordio casalingo in SuperLega. Solo nel primo set i locali hanno dato battaglia ma sempre inseguendo l’avversario: poi la differenza fra le due squadre è emersa.

Tabellino 

VIBO VALENTIA-MONZA 0-3 (20-25, 19-25, 22-25) 

Primo successo per Monza che batte Vibo in una partita giocata praticamente a senso unico. Troppi gli errori commessi dalla squadra di Kantor, più concreti i brianzoli, trascinati da un Fromm in grandissima serata (73% in attacco con 14 punti e 2 ace). Dai nove metri Monza martella fin dai primi punti. La battuta è ficcante e mette in difficoltà la balbettante ricezione ospite.

Tabellino

CLASSIFICA

 Civitanova, Trento, Modena, Perugia 6, Verona, Padova, Monza, Milano 3, Ravenna 2, Latina 1, Molfetta, Piacenza, Vibo Valentia, Sora 0. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.