Badstuber, frecciata a Pep: "Ancelotti almeno chiede informazioni"

Il difensore del Bayern Monaco non le manda a dire a Guardiola e lo accusa di avergli parlato poco. A differenza di Carletto, che invece si preoccupa e si informa.

Carlo Ancelotti sembra aver già conquistato Badstuber al Bayern Monaco

678 condivisioni 0 commenti

di

Share

Lasciamo da parte i convenevoli. Fra giocatori e allenatore forse non c’è bisogno di formali cortesie. Anche se poi in realtà gli atleti si vogliono sentire coccolati e quindi, tutto sommato, meglio una premura in più che una in meno. Almeno stando a quanto detto da Holger Badstuber, difensore del Bayern Monaco che si è apertamente schierato contro Josep Guardiola e a favore di Carlo Ancelotti.

Il fatto

Holger è nato a Memmingen, in Baviera, ed è entrato nel settore giovanile del Bayern a 13 anni. Lui lì è uno dei giocatori più amati, uno dei più considerati dal pubblico. In questi anni di infortuni i tifosi gli sono sempre rimasti accanto. La scorsa stagione, dopo l’ennesimo ko fisico, gli ultrà del Bayern gli hanno dedicato uno striscione particolare

Continuare sempre, mollare mai, Holger.

Per questo, nonostante le poche apparizioni in campo nelle ultime stagioni (appena 25 nei tre anni con Pep), Badstuber resta uno degli uomini più importanti dello spogliatoio bavarese. Intervistato da Sky Deutschland, il difensore tedesco ha spiegato la differenza principale che c’è fra Guardiola e Ancelotti:

È una bella sensazione se l'allenatore si informa per sapere come stai. Con Guardiola era diverso, io andavo da lui a informarlo. A me di queste cose non interessa: se voglio il confronto lo cerco. Ancelotti però cerca il contatto con i giocatori. Ed è bello così.

Da quando ha lasciato il Bayern sono diversi i giocatori che si sono lamentati di Guardiola per la sua gestione dei rapporti umani. I casi più eclatanti sono stati quelli di Götze e Rode. Ora però anche Badstuber lancia una pesante frecciata contro Guardiola. E pensare che un semplice “come stai?” sarebbe bastato. Chissà se Pep ha imparato la lezione: i convenevoli meglio non lasciarli mai da parte.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.