Italia, Arrigo Sacchi attacca Giampiero Ventura: "Imbarazzante"

Non è affatto piaciuta la prestazione della Nazionale italiana contro la Spagna ad Arrigo Sacchi: "In casa non esiste che l'avversario ci chiuda nella nostra metà campo".

L'ex ct della Nazionale, Arrigo Sacchi

975 condivisioni 0 commenti

di

Share

C'è sempre stato molto, oltre il risultato, per Arrigo Sacchi. L'1-1 della Nazionale italiana contro la Spagna ha forse accontentato qualcuno per il punto strappato alle Furie Rosse, tra quel "qualcuno" non c'è sicuramente Arrigo Sacchi, per niente distratto dalla papera di Gianluigi Buffon e dalla mancata stretta di mano tra Graziano Pellè e Giampiero Ventura, che magari hanno rubato la scena.

Il gol del vantaggio spagnolo
La papera di Buffon che ha consentito il vantaggio alla Spagna

Caro Giampiero, così non va. Non devi sprecare quest'occasione che ti sei meritato sul campo dopo 68 anni dedicati al mondo del calcio. Per almeno 70 minuti, lo spettacolo che la Nazionale ha mostrato è stato imbarazzante, in completa balia dell'avversario"

ha tuonato - ai microfoni della Gazzetta dello Sport - Arrigo Sacchi, che tra le numerose esperienze da allenatore in carriera vanta anche 5 anni sulla panchina della Nazionale, in cui ha conquistato la medaglia d'argento nel Mondiale del 1994 in USA. E continua nella lettera indirizzata all'attuale ct Giampiero Ventura.

Ct Nazionale Italiana
Giampiero Ventura, Ct della Nazionale italiana

In casa nostra non esiste che l'avversario ci chiuda nella nostra metà campo e ci renda completamente passivi. Siamo un paese conservatore ed è difficile assistere a sviluppi e novità, anche nel mondo del calcio, ma non ho mai visto un'Italia tanto rinunciataria e così in difficoltà. Hai avuto poco tempo per lavorare, ma sarà sempre così, dovrai abituarti

ha continuato Sacchi, per niente generoso e dolce nei confronti di Giampiero Ventura. Poco importa se si tratta della terza partita sulla panchina azzurra e solo la seconda con i tre punti in palio. L'Italia è seconda in classifica, con gli stessi punti della Spagna, dietro solamente all'Albania. Ma a Sacchi questo importa poco.

L'ex Ct della Nazionale italiana
Arrigo Sacchi, molto duro nei confronti di Giampiero Ventura

Un monologo dell'avversario, un dispiacere per il pubblico. Serve orgoglio e uno stile che ci rappresenti e crei un'identità. Siamo sempre stati definiti "catenacciari", speriamo che sotto la tua gestione la Nazionale inverta la rotta e mostri creatività, idee e spettacolo. La missione era vincere, a prescindere dl merito, ma non è questa la via per crescere...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.