Il Manchester United vieta le trasferte al tifoso assente per influenza

Gream Clarke, tifoso dei Red Devils, assente sugli spalti per febbre non annulla il biglietto. Il club si arrabbia e gli vieta le trasferte per dodici mesi.

Tifosi Red Devils festeggiano il gol contro l'Hull

972 condivisioni 0 commenti

di

Share

In amore vince chi fugge, sostengono in molti. Esistono però eccezioni, specie se la fuga è imposta dall'amato. Potrebbe essere questa la morale della strana storia proveniente dall'Inghilterra, con protagonista il Manchester United e vittima il povero Gream Clarke, 58 anni passati a tifare i Red Devils. Il tifoso dello United, come ogni settimana, ha acquistato i biglietti per seguire la sua squadra del cuore, che per l'occasione era impegnata a Londra nella terza giornata di Premier League, avversario l'Hull City. Biglietto per lui e per il figlio Callum. Fin qui tutto normale, e sarebbe normale anche il seguito: una sfortunata, ma comune, influenza che impedisce a Gream di andare allo stadio. Invece no.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic nella sfida contro l'Hull City vinta per 1-0

Il Manchester United non ha preso affatto bene il mancato annullamento del biglietto di Gream Clarke e gli ha vietato tutte le trasferte della squadra allenata da José Mourinho per i prossimi dodici mesi. Colpo al cuore per il tifoso che ha immediatamente scritto una mail al club per chiedere spiegazioni. Desiderio che però è rimasto solamente tale.

Comprendiamo le ragione che le hanno impedito di recarsi allo stadio, ma non avendo annullato il biglietto non abbiamo potuto assegnare il suo posto a un altro tifoso. Lavoriamo duro per riuscire a vendere tutti i biglietti, quindi confermiamo la decisione di vietarle l'acquisto dei biglietti per le partite in trasferta dei prossimi 12 mesi.

Firmato Sam Kelleher, responsabile della biglietteria del Manchester United. Decisione dunque definitiva e irrevocabile, con Gream Clarke che dovrà per forza di cose farsene una ragione. Non sarà però così facile e il risultato non è per niente scontato, almeno questo è quello che sostiene Callum, il figlio tifoso che è andato da solo al KC Stadium.

Stadio dell'Hull City
KC Stadium, la casa dell'Hull City

Mi dispiace molto. Mio padre è prossimo alla pensione e per lui andare allo stadio è una grande passione oltre che il principale passatempo. Questa sanzione rischia di rovinargli la vita.

Parole che non sembrano esagerate visto che Gream è un Platinium Member del Manchester United grazie all'abbonamento sottoscritto per i due figli prima ancora che nascessero. Devils di nome, di logo, e di fatto: il povero signor Clark avrebbe dovuto immaginarlo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.