Formula 1, ecco Suzuka: Rosberg veloce, occhio alla pioggia

Nelle prime libere il tedesco vola davanti a tutti, poi Hamilton, terzo Raikkonen, Vettel è solo 5°. Incognita maltempo, prevista pioggia nel weekend.

Immagine di Rosberg, Mercedes

50 condivisioni 0 commenti

di

Share

E anche in Giappone Nico Rosberg c’è e fa meglio di Lewis Hamilton. Ecco il primo responso delle prove libere. C’è un’altra indicazione: dietro le Mercedes non ci sono le Red Bull ma la Rossa di Kimi Raikkonen, con Vettel solo quinto.

Giappone, altra tappa decisiva

La battaglia per il Mondiale tra il tedesco e l’inglese è sempre più aperta. Suzuka è un bellissimo circuito, con curvoni veloci, piccole vie di fuga e un'incognita costante: il maltempo. Come in Malesia, la percentuale di pioggia è elevata, nel weekend sono previsti temporali. Lo scorso anno, per dire, solo il venerdì fu bagnato. I 53 giri della domenica, invece, tutti corsi sull’asciutto. In casa Mercedes si predica la calma: con una doppietta potrebbe arrivare il Mondiale costruttori. La festa ai box è già pronta. Ma Rosberg e Hamilton, divisi da 23 punti, useranno poco il freno per sfidarsi tra loro.

Prime indicazioni

Sì, 72 millesimi di distacco dal compagno Hamilton non sono chissà cosa. Ma è importante lanciare segnali, Rosberg lo sa. Raikkonen è distante 0’’323 ma con problemi di sottosterzo da risolvere al più presto. Quarto Verstappen, poi Vettel (che domenica partirà penalizzato di 3 posizioni) lontano 0’’853. Chiaro, si gira con calma, come da programma. Ma bisogna prepararsi alla solita storia: Mercedes in lotta per la pole, dietro lotteria tra Ferrari e Red Bull. Nel 2015 a trionfare fu Hamilton, poi Rosberg e terzo il tedesco della Ferrari. Che spera in un podio:
Salire sul podio è sempre fattibile. Dicono che potrebbe piovere e dovremmo essere pronti. Di sicuro non aiuta partire dietro, ma superare qui è possibile. Manca il bilanciamento dell’auto e un po’ di grip, vediamo e speriamo per domani.
Già, la pioggia sarebbe vista come un miracolo in casa Ferrari.

Snapchat e non solo

Lewis Hamilton è sembrato in palla, la macchina c’è e pure il ritmo gara. Però è stato tirato in ballo per la sessione di Snapchat di ieri, durante la conferenza stampa. L’inglese si è difeso:
Irrispettoso? Qui ci si prende troppo sul serio, il mio intento era di far divertire, è stato il momento più bello della mia giornata. Il formato delle conferenze è vecchio, diamo la parola anche ai tifosi per farci delle domande. In pista oggi è andata bene, nessun problema. Andranno fatte valutazioni per trovare ancora un po’ di passo.
Rosberg, sguardo glaciale, pensa più al Mondiale.
Ci ho messo tanto a cercare me stesso in pista. Ho problemi al sottosterzo, non riuscivo a trovare il bilanciamento giusto. Siamo davanti alle Ferrari, dobbiamo capire rispetto alle Red Bull. Domani vedremo meglio.

Ferrari, giorni di delusione

Le Rosse sperano in un buon risultato in Giappone. Serve per il morale, serve per placare gli animi. Maurizio Arrivabene, il team principal di Maranello parla chiaro:
Rispetto allo scorso anno c’è stato un netto miglioramento, la macchina è più veloce ma doveva esserlo ancora di più. E poi abbiamo sottovalutato la forza delle Mercedes e il ritorno della Red Bull. Stiamo lavorando alle cose che non hanno funzionato. Raikkonen? Quando si sente apprezzato dalla squadra dà il meglio di se stesso. Vettel invece deve concentrarsi di più sulla macchina.
Qualifiche previste per domani sabato 9 ottobre alle ore 8. Semafori verde per il GP domenica alle ore 7.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.