Italia-Spagna, ci risiamo! Buffon: "L'umiltà sarà imprescindibile"

L'Italia vuole ripetere l'impresa di giugno agli Europei, la Spagna è a caccia di rivincita. Il ct degli Azzurri Ventura: "Allo Stadium ha sempre vinto la squadra di casa...".

180 condivisioni 0 commenti

di

Share

Li avevamo lasciati con la testa china, piegati sulle ginocchia e con qualche lacrima sul viso. Quell'Italia di fine giugno si era spinta fino ai quarti di Euro 2016 con grinta e passione, disciplina tattica e concentrazione. Quell'Italia aveva reso orgoglioso un Paese intero, e durante il suo cammino era riuscita a battere la Spagna dopo anni di delusioni.

Gli Azzurri festeggiano durante Italia-Spagna
L'esultanza degli Azzurri durante Italia-Spagna a Euro 2016

Quella, però, era la squadra di Antonio Conte, ora ci apprestiamo ad ammirare l'Italia di Giampiero Ventura. L'affetto per gli Azzurri non è cambiato dall'ultimo Europeo, anche stasera saranno tanti i tifosi allo Juventus Stadium che sosterranno la Nazionale: si va verso il tutto esaurito. La partita è di quelle che contano davvero, parte della qualificazione al Mondiale 2018 passa anche da questa sfida.

Come arriva l'Italia

Ventura torna nello stadio che gli ha riservato solo dispiaceri, ma rimette piede nella città in cui, alla guida del Torino, si è tolto grandi soddisfazioni. Stasera lo Stadium avrà tutto un altro sapore, Ventura spera di sorridere lì dove non gli è mai riuscito:

Torino è una parte importante della mia vita, ci torno sempre volentieri. Allo Juventus Stadium ha sempre vinto la squadra di casa, stavolta per fortuna la squadra di casa la alleno io.

Romagnoli insieme a Ventura
Alessio Romagnoli dovrebbe sostituire lo squalificato Chiellini

Chiellini è squalificato, dovrebbe essere rimpiazzato da Alessio Romagnoli, il giocatore che per caratteristiche si avvicina di più al difensore della Juve: stesso piede, buona rapidità, ordinato e tecnico. 

Se Romagnoli dovesse giocare - prosegue il c.t. - farebbe un altro passo verso il futuro. Ricordo quando feci esordire Bonucci e Ranocchia in Serie A, tutti mi dicevano che era un azzardo. Mi auguro che Alessio faccia la stessa strada.

L'Italia è pronta, nel gruppo c'è voglia di ripetere quanto fatto a giugno:

Oggi in Nazionale c'è un gruppo di giocatori con doti tecniche e morali, mi hanno dato tutti grandissima disponibilità. Rispetto alla gara contro Israele e all'amichevole con la Francia stiamo molto meglio. Questa Spagna mi ha dato la sensazione di aver fatto passi in avanti sotto il profilo tattico. Mi preoccupa soprattutto il salto di qualità a livello psicologico. Non basterà la corsa per mettere in difficoltà i nostri avversari, bisognerà anche proporre gioco.

Neanche in questa occasione gli Azzurri faranno a meno del capitano Gigi Buffon, che contro la Spagna toccherà quota 163 presenze in Nazionale. L'umiltà vista all'Europeo sarà fondamentale per provare a ripetere quella prestazione:

Non ho un ricordo nitido di quella partita, visto il ruolo che ricopro e vivendo le gare con grande partecipazione. Ma sicuramente ricordo che abbiamo fatto una partita gagliarda, da squadra che voleva raggiungere il risultato ad ogni costo. L'umiltà è imprescindibile, dovremo avere lo stesso atteggiamento. Mi aspetto un avversario ferito, ma già avviato nel suo nuovo corso. Non vedere Iker (Casillas, ndr) mi sembra strano, è il segnale che 'siamo a scadenza', ma la prendo sul ridere.

Come arriva la Spagna

Abbiamo lasciato una Spagna e ne troviamo un'altra. È cambiato l'allenatore, Del Bosque dopo un ciclo vittorioso ha fatto spazio a Lopetegui, e sta cambiando la mentalità. Questa volta sarà ancora più difficile affrontarli e batterli perché la ferita di giugno ancora brucia, e allora quale migliore occasione per provare a rimarginarla? Le ultime uscite della Roja (2-0 al Belgio e 8-0 al Liechtenstein) hanno messo in evidenza i soliti punti di forza, tra tutti velocità, numero di palle gol create e l'instancabile possesso palla. L'ultima sconfitta gli è servita da lezione, adesso saranno più attenti.

L'esultanza della Spagna
Nelle ultime due gare la Spagna ha realizzato 10 gol senza subirne nemmeno uno

Studiamo gli avversari per capire dove dobbiamo migliorare - spiega il difensore spagnolo Piqué in conferenza stampa - Non influiscono solo i sistemi di gioco, gli schemi non sono così importanti in questo tipo di gare. La storia dell'Italia è molto grande e ha un peso notevole. Sono da tutti qualificati come 'difensivi', ma spesso giocano un bel calcio.

Il nuovo commissario tecnico spagnolo apporterà qualche modifica rispetto alla formazione vista nelle ultime gare. Morata non dovrebbe giocare dall'inizio, al suo posto Diego Costa. L'attaccante del Chelsea se la vedrà con i tre difensori italiani Bonucci, Barzagli e Romagnoli cercando di aprire spazi per gli esterni e favorendo gli inserimenti dei centrocampisti. In ogni caso, le certezze saranno ancora Iniesta e Silva oltre alla solita difesa a quattro con gli insostituibili Ramos e Piqué in mezzo.

Lopetegui in conferenza stampa
Ammirazione e attenzione: ecco come Lopetegui prepara Italia-Spagna

Novità e sicurezze, ecco come Lopetegui sta plasmando la sua squadra. Ha preparato il match basandosi anche sulle caratteristiche dell'Italia:

L'Italia è forte, non sarà una gara facile. È una squadra molto esigente, per questo il livello di concentrazione dovrà essere massimo. Metteranno in campo grande intensità, dobbiamo essere pronti a rispondere allo stesso modo. Da anni giocano da squadra con una mentalità collettiva: questa è la loro grande virtù. Ha sviluppato il 3-5-2 con maestria e trae profitto dai suoi tre centrali e dal sistema di gioco. Nonostante si muovano come una squadra, hanno anche buonissime individualità tecniche.

Probabili formazioni

Italia (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Romagnoli; Florenzi, Parolo, De Rossi, Bonaventura, De Sciglio; Pellé, Eder; All.: Ventura

Spagna (4-3-3): De Gea; Carvajal, S. Ramos, Piqué, J. Alba; Koke, Busquets, Iniesta; Vitolo, D. Costa, Silva; All.: Lopetegui

Vota anche tu!

Come finirà Italia-Spagna?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.