Capello: "Il problema del Real Madrid? Cristiano Ronaldo"

Secondo l'ex allenatore del Real Madrid, la stella portoghese in questo momento di scarsa forma è un problema per la squadra. E svela: "Ho detto no alla Nazionale italiana".

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Su Fabio Capello, a Madrid ci sono sempre state due scuole di pensiero: una che sosteneva fosse un grande allenatore e l'altra che non lo ha mai sopportato, e nemmeno supportato. Entrambe, però, sono state, e lo sono tuttora, unite nel rispetto per il tecnico di Pieris, uno che nella capitale spagnola ha fatto l'en-plein: due vittorie in Liga su due partecipazioni, a 10 anni di distanza l'una dall'altra.

Capello sorridente vicino a Casillas col trofeo della Liga 2006-07. A destra Cannavaro

Ancora adesso che sono passati altri 10 anni dall'ultimo successo di Capello col Real Madrid, quando parla don Fabio tutti stanno ad ascoltare e quando, come ieri sera, l'intervistatore di Radio Onda Cero gli chiede quali siano secondo lui le ragioni del poco brillante momento dei Blancos, tutti lo immaginano mentre serra la mandibola prima di rispondere:

Il problema del Real Madrid in questo momento è Cristiano RonaldoNon sta bene fisicamente ed è il loro miglior giocatore. 

Don Fabio è così, proprio come lo ricordano, schietto e conciso, ma anche "partigiano", perché dopo non aver usato giri di parole sul Real, piazza una stoccata delle sue agli eterni rivali:

Si parla sempre della cantera del Barça, ma io mi chiedo: quanti giocatori della cantera sono in grado in questo momento di giocare anche in prima squadra?

Poi, certo, lui è italiano, stasera si gioca Italia-Spagna per la qualificazioni al prossimo Mondiale e quindi fioccano le domande. Lui non si sbilancia, elogia il nuovo corso delle Furie Rosse di Julen Lopetegui, che sta inserendo novità interessanti su un impianto importante e collaudato, ma avverte anche che l'Italia è una squadra che ha fame e, pur con qualche cambiamento, mantiene la solidità dei tre centrali in stile Juventus.

Capello e John Terry
Fabio Capello e John Terry

Non è un pivellino Capello, si sa, e sul pronostico fa catenaccio a oltranza, anche se lascia filtrare che la scelta dello Juventus Stadium è un bene per l'Italia. Torna schietto solo quando si parla di lui e delle Nazionali. Così arriva anche una rivelazione:

Mi era stato offerto di allenare l'Italia, ma io ho detto di no. L'Inghilterra? Ho lasciato perché la Federazione voleva che togliessi la fascia a John Terry, ma io ho sempre detto che il capitano lo sceglie l'allenatore, cioè io.

Vota anche tu!

Sei d'accordo con Capello che il problema del Real Madrid è Cristiano Ronaldo?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.