Hinteregger, il Lipsia lo insulta e lo fischia: "Me la sono goduta"

Continua la polemica fra il difensore dell'Augsburg e la Red Bull. Dopo i fischi e gli insulti ricevuti a Lipsia lui gongola: "Tenevo la palla di più di proposito".

Dopo aver criticato l'operato della RB Martin Hinteregger è stato fischiato dai tifosi del Lipsia

796 condivisioni 0 commenti

di

Share

Martin Hinteregger detiene un record curioso. È infatti il giocatore più insultato dai tifosi della squadra più odiata di Germania. Venerdì sera, durante l'anticipo di Bundesliga fra Lipsia e Augsburg è stato il giocatore maggiormente preso di mira dai supporters di casa. Lui però dell’odio suscitato ne fa un vanto.  Pochi giorni dopo la sfida infatti ha raccontato, con un po’ di strafottenza:

Le prime volte che ho toccato il pallone l'ho tenuto di più per godermi i fischi. Se tutto uno stadio fischia solo un giocatore è bello, mi sono sentito onorato. È stata una bella sensazione anche se non dovrebbe essere così

Ma perché i tifosi del Lipsia ce l’hanno tanto con Hinteregger?

Antefatto

Martin ha giocato per anni nel Salisburgo, altra società controllata dalla Red Bull. È entrato nel loro settore giovanile nel 2006, a 13 anni. Raggiunta la prima squadra ha vinto da protagonista tre campionati e tre volte la Coppa Nazionale. Poi il prestito al Borussia Mönchengladbach e il ritorno in estate al Salisburgo. Lui lì però non ci voleva più stare. Voleva confrontarsi con un campionato di livello superiore. Il Gladbach non lo ha riscattato, e allora Martin ha accettato l’offerta dell’Augsburg, squadra dalle ambizioni inferiori al Salisburgo (lotta per salvarsi), ma almeno poteva restare in Germania. In realtà Martin sarebbe anche potuto restare alla Red Bull, semplicemente cambiando sede. Lo voleva il Lipsia, che a differenza dell’Augsburg lotta per un posto in Europa, ma lui ha detto di no. Il motivo lo ha spiegato lui stesso:

Sono di Salisburgo e detesto il Lipsia per il modo in cui distruggono il mio club. Preferisco retrocedere con l'Augsburg che vincere col Lipsia.

Immediata era arrivata la risposta di Oliver Mintzlaff, amministratore delegato del Lipsia:

Sono solo frasi populiste, dette per prendere un po' di consenso. Il contenuto delle stesse però non ha senso. La volontà di cambiare squadra dipende sempre dai giocatori. Hinteregger lo dovrebbe sapere bene, dato che sia lo scorso inverno che la scorsa estate voleva assolutamente lasciare Salisburgo

Vota anche tu!

Il Lipsia arriverà in Europa?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Ai tifosi del Lipsia comunque le dichiarazioni di Martin non sono piaciute e lo hanno aspettato al varco. Durante la partita ad ogni tocco di palla di Hinteregger partiva un vero e proprio concerto di fischi. A lui però non è dispiaciuto. E anzi, si è messo lì, in mezzo al palco, tenendo il pallone fra i piedi quei secondi in più, giusto per essere fischiato. A qualcuno evidentemente piace anche essere il più odiato, dai tifosi del club più odiato di Germania.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.