Superlega: vincono tutte le favorite, A Perugia il big match

Prima giornata di Superlega senza sorprese, vincono tutte le favorite alla corsa Scudetto: Modena e Trento in casa, Perugia e Civitanova, lontane dal campo amico.

Perugia passa in 4 set sul campo della Lpr; decisivo l'opposto azzurro

36 condivisioni 0 commenti

di

Share

Nessuna sorpresa nella prima giornata della Superlega di serie A maschile. Vincono le favorite alla volata Scudetto Modena, Perugia, Trento e Civitanova.

Perugia vince 3-1 sul campo del Piacenza. La squadra di Giuliani picchia forte dai 9 metri con Hernandez e Zlatanov ma la Sir sfrutta i 9 errori avversari. Nel secondo set i locali gestiscono un margine conquistato e con l’ultimo punto di Hernandez rendono vana la rimonta avversaria. Dal terzo set sale in cattedra Zaytsev che dai 9 metri inizia a fare male. Berger e Russell sono validi supporti per l’opposto azzurro e Perugia può festeggiare.

Modena batte 3-0 Sora con qualche piccolo patema nei finali del primo e secondo set. Piazza deve fare a meno di Ngapeth, botta su una coscia rimediata negli ultimi allenamenti pre gara . Vettori mvp e la battuta dei canarini le chiavi del match. Terzo set con un unico padrone.

Luca Vettori, per lui 22 punti all'attivo all'esordio
Luca Vettori, 5 aces per l'opposto dei canarini campioni d'Italia

Esordio vittorioso per Lorenzetti sulla panchina di Trento, 3-0. Prima della partita incetta di premi della scorsa stagione per i trentini: “Jimmy George” come pubblico più corretto e caloroso, miglior allenatore a Angelo Lorenzetti, Simone Giannelli miglior Under 23 e Solè, miglior battitore. Primo set che Trento ribalta nel finale con Giannelli che annulla un set point e con Antonov che chiude. Secondo set chiuso ancora dalla banda trentina, dopo una lunga battaglia mentre nel terzo dal 18-16 i locali mettono la freccia.

Milano vince a Molfetta, 1-3. I milanesi schierano in regia il giovane Sbertoli e nel primo set vengono trascinati da Starovic e Hoag. Secondo set con Molfetta che grazie a Sabbi sorpassa, 17-16 ma poi Milano ripassa in testa grazie al servizio.  Terza frazione dominata dai locali che scappano fin dall’avvio, 5-0 e 17-7. Quarto parziale risolto solo in un finale concitato. Sul 29-28 Molfetta perde un set­-point per ritardo al servizio. Due rossi alle panchine portano il punteggio sul 30 pari. Poi il guizzo di Milano.

Sbertoli, giovane palleggiatore di Milano
Sbertoli, 6 punti nella vittorioso trasferta a Molfetta

Verona in palla passa a Latina per 3-0. Pur priva di Djuric e Ferreira, impegnati con le rispettive nazionali, la squadra scaligera concede poco spazio alla giovane avversaria, priva di Fei, acciaccato. Primi 2 set con Latina che è contratta. Poi dal terzo i laziali sono più ordinati ma Verona porta a casa la frazione.

Maar trascina Padova alla vittoria, 3-0, contro Ravenna che soffre in ricezione e sbaglia troppo dai 9 metri: ben 20 i punti regalati all’avversario. In vantaggio per un set a zero, frazione decisa da qualche errore di troppo in attacco degli ospiti, nel secondo Padova approfitta degli sbagli della squadra di Soli, ben 15, per aggiudicarsi la frazione ai vantaggi: Padova spreca un vantaggio di 19-14. Terzo set che Padova conquista grazie a uno strappo dal 17 pari. 

Monza può poco contro Civitanova e cede 0-3. Solo nel secondo set la squadra di Falasca regge il campo contro il quotato avversario. Nel primo e nel terzo la Lube già in avvio prende il largo. Nel primo set monzesi sono troppo confusionari in avvio, nel terzo è la coppia Juantorena-Stankovic a dare il via alla fuga di Civitanova. Nel secondo invece è un errore locale al servizio a consegnare la vittoria agli ospiti.

 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.