Prandelli si presenta a Valencia: "Sono qui per portare equilibrio"

Prima conferenza stampa di Prandelli: il nuovo tecnico del Valencia ha risposto alle domande della stampa su mercato, obiettivi e idee di gioco.

199 condivisioni 0 commenti

Share

Cesare Prandelli è stato presentato ufficialmente come nuovo tecnico del Valencia. Nel corso della conferenza stampa si è parlato di mercato, sistema di gioco e obiettivi per questa e la prossima stagione. Ecco le sue prime parole.

Su cosa l'ha convinto definitivamente a sedersi sulla panchina del Valencia

Ho detto sì al Valencia perché parlando con Suso ho capito che qui c'è un progetto serio, in una città dove la mentalità valenciana è preponderante. Ed è interessante una città dove questa mentalità si incontra con quella sportiva

Le sue dopo la partita di ieri 

Sono ottimista perché c'è una base tecnica interessante, ci sono margini di miglioramento, la squadra ha una mentalità positiva, vuole sempre cercare di costruire il gioco. il mio compito è trovare l'equilibrio che ora manca

Inevitabile la domanda sulla finestra di mercato di gennaio e sulla disponibilità di Peter Lim a intervenire sulla rosa.

In questo momento il mio pensiero non è al mercato futuro, ma devo cercare di capire il giusto valore di questa squadra. Ho conosciuto Lim: è un imprenditore che sembra distante, ma non lo è. Ha un progetto a lungo termine, e un'imprenditore che ha un progetto a lungo termine ha un'idea vincente del calcio

Che, tradotto in obiettivi concreti:

L'obiettivo è riportare il Valencia in Champions League

Ci si sposta "sul campo" 

L'idea di gioco è dare ai ragazzi una mentalità da squadra. Dobbiamo pensare di attaccare la porta con più giocatori, sono convinto che questa è la strada per migliorare davvero tanto

Niente classico 9?

Non possiamo avere fantasia ora, la realtà è questa: devo far migliorare questi giocatori. L'obiettivo è lavorare ogni giorno, con la voglia di diventare una squadra vera, tutti i giocatori devono essere coinvolti in un processo di crescita. Suso mi ha garantito sulla professionalità dei giocatori

Capitolo portieri: Diego Alves e il preparatore

Una fortuna avere un portiere come Diego Alves, ma speriamo di non prendere più tanti rigori [...] Mi è dispiaciuto non portare il mio preparatore dei portieri, ma quello del Valencia è una garanzia. Per me è un onore lavorare con lui.

Diego Alves, il pararigori

Infine, ancora sull'idea di gioco 

Mi piacerebbe avere sempre la palla, ma lo so che non è possibile. Voglio una squadra compatta con una, due idee ma che siano chiare. Dovremo andare a prendere la palla più alta, perché così c'è meno campo da fare per attaccare. Giocare, ma conquistare subito la palla in fase di non possesso.

La classifica della Liga

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.