Liga, Celta Vigo-Barcellona 4-3: tonfo blaugrana, la rimonta non basta

Nel primo tempo gli uomini di Luis Enrique sono sotto di 3 gol. Poi doppietta di Piqué e rete di Neymar, tutto inutile. I galiziani portano a casa una grande vittoria.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Quello sceso in campo nel primo tempo contro il Celta Vigo non era il Barcellona. Tre gol e gli ospiti si sbriciolano subito. La doppietta di Piqué e la rete di Neymar fanno capire che si può recuperare, ma tempo esaurito. Un anno fa finì 4-1 sempre a favore del Celta, quest’anno nemmeno la sete di vendetta è bastata. Il 4-3 racconta una partita comunque bellissima e ricca di emozioni.

Primo tempo

La ragnatela dei passaggi del Barcellona entra subito in azione. È Luis Suárez a tirare verso la porta di Alvarez dopo un bel fraseggio con Arda Turan. Pallone centrale, è il primo e unico giocabile dall’ex Liverpool. Perché il Celta Vigo entra in azione: altro che ragnatela, Aspas vede il taglio di Sisto: l’11 galiziano gioca il tiro ad incrociare, ter Stegen non ha scampo. Può solo raccogliere il pallone dell'1-0 in rete. Una manovra che il portiere tedesco deve ripetere alla mezz’ora. Aspas questa volta è l’attore protagonista, con il mancino incrocia sul palo lontano. Raddoppio letale, blaugrana in bambola. E al 22’ l’autogol di Mathieu pare la mazzata finale. Imbarcata seria, pure Luis Enrique non sa come raddrizzare la Barça. Così Mallo dal limite dell’area ha il coraggio di provarci anche lui: è la serata delle serate, ter Stegen questa volta però blocca a terra.

Secondo tempo

Fuori Rafinha, dentro Iniesta. Ma dove eravamo rimasti? Ah sì, al coraggio di Mallo. Nella ripresa riecco il terzino con una sassata incredibile, il portiere del Barcellona - sorpreso - para con il petto. Che festa al Balaidos, sugli spalti il match sembra già finito. Occhio però, perché i campioni di Spagna ci provano a rimontare. E infatti al 58’ Piqué segna di testa sull’ottimo cross di Iniesta. L’orgoglio blaugrana continua: Gomes va in area, Mallo lo stende, è rigore. Al 64’ Neymar dagli undici metri non sbaglia. 3-2, partita riaperta e Balaidos spaventato.
L’inerzia offensiva si spegne però all’improvviso: minuto 75', lo svantaggio c’è sempre. Anzi, ter Stegen decide pure di rinviare sulla testa di Hernandez, pallone prima sul palo e poi in rete. L'erroraccio vale il 4-2 del Celta Vigo.
Se pensate che sia finita vi sbagliate di grosso: Piqué da attaccante aggiunto trova la doppietta personale a 3’ minuti dalla fine su cross di Luis Suàrez. All'ultimo respiro Neymar manca di un soffio il pareggio. È davvero l’ultima emozione, il 4-3 finale regala la vittoria a sorpresa dei galiziani.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.