Ajax-Utrecht 3-2: vittoria con brivido per la squadra di Bosz

Tre punti meritati in casa Ajax contro un Utrecht coraggioso. Gli uomini di Bosz, in svantaggio nel primo tempo, rimontano fino al 3-1, poi brividi nel finale.

315 condivisioni 0 commenti

di

Share

Un pomeriggio divertente quello di Amsterdam, dove Ajax e Utrecht hanno dato spettacolo per il primo match della domenica di Eredivisie. La squadra della capitale olandese è riuscita a portare a casa un successo nonostante l'Utrecht abbia fatto un'ottima prestazione, e ora si trova a tre punti di distanza dal Feyenoord (impegnato sul campo del Willem II). 

Primo tempo 

Dopo 27 secondi il primo tiro della partita è dell'Utrecht, che va alla conclusione con Ayoub. Il suo mancino è ottimo ma stavolta è costretto ad andare col destro e la palla sfila di poco sul fondo. Nell'Ajax curiosa la posizione di Schone, riciclato come regista, e proprio da lui parte l'immediata risposta con un tentativo dalla distanza che termina al lato.

Fase confusa nel primo quarto d'ora, molti errori in fase di impostazione sia da una parte che dall'altra. Ajax che prova a sorprendere la difesa dell'Utrecht con percussioni individuali: prima con Ziyech e poi con Younes, ma la retroguardia avversaria resiste ed alza un muro.

Nel momento migliore per la formazione di Bosz arriva il fulmine a ciel sereno: Ayoub lascia partire un cross meraviglioso col suo sinistro e pesca in area la testa di Conboy, che fredda Onana e manda in vantaggio l'Utrecht.

L'Ajax deve reagire e al 38' lo fa con un'intensa azione prolungata che culmina in un lampo straordinario di Younes, neutralizzato però da un altrettanto notevole intervento di Ruiter. Il portiere dell'Utrecht si rende ancora protagonista di un meraviglioso intervento nel finale di primo tempo sulla punizione di Ziyech, il preludio al fischio dell'arbitro Nijhuis che manda le squadre negli spogliatoi.

Secondo tempo

L'Ajax rientra in campo con un atteggiamento decisamente più convinto, subito sul pezzo nei primi battiti del secondo tempo. La sorte gioca a favore dei padroni di casa, che trovano subito il gol del pareggio dopo nemmeno due minuti grazie alla sfortunata autorete di Leeuwin, che devia il cross di Younes nella sua porta.

Cresce il morale dell'Amsterdam Arena, cresce d'intensità la spinta dell'Ajax, vicino al 2-1 con Klaassen che sfiora il gol con un colpo di fino dopo il bel cross di Sinkgraven e la deviazione di tacco di Dolberg.

L'Utrecht subisce il contraccolpo psicologico e consegna una grande fetta di campo agli avversari, ma riesce a resistere e a difendersi bene. Al 76' bella opportunità per il giovane talento dell'Ajax Dolberg, che anticipa tutti sul primo palo ma non riesce a indirizzare bene a rete. Passano pochi secondi e Viergever calcia dal limite trovando le braccia di Strieder in area di rigore: è calcio di rigore per l'Ajax. Dal dischetto va Schone, e non sbaglia. Il trentenne danese non segnava da aprile, torna da titolare ed è decisivo.

A pochi minuti dal novantesimo arriva quella che sembra essere la sentenza. Dormita della difesa dell'Utrecht su un lancio di Viergever, Ziyech si trova solo davanti a Ruiter e con un destro sporco ma efficace trova il terzo gol personale in questa Eredivisie, il gol del 3-1.

I giochi sembrano chiusi, ma al 90' Van der Maarel riapre i conti: entra al posto di Barazite e dopo nemmeno 20 secondi mette subito la sua firma sul match anticipando tutti sul cross di Janssen. L'Ajax vive con apprensione gli ultimi minuti, specialmente dopo il clamoroso errore di Traore al 92' che da solo al centro dell'area manda in tribuna il gol della sicurezza, quello del 4-2. 

L'Utrecht ci prova fino all'ultimo, ma alla fine deve arrendersi e il triplice fischio finale di Nijhuis consegna la vittoria all'Ajax.

La squadra di Bosz gioca un buon calcio, vince ancora e si porta al secondo posto, a meno tre dai rivali del Feyenoord. L'Utrecht rimane nelle zone basse della classifica, a quota sei punti.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.