Eric Cantona e quella promessa: "Se divento ct dell'Inghilterra..."

L'ex Manchester United due mesi fa si era auto-candidato come commissario tecnico della nazionale inglese. Con l'allontanamento di Allardyce si aprono nuovi scenari.

Eric Cantona, per cinque anni ha vestito la maglia del Manchester United

398 condivisioni 0 commenti

di

Share

Lui è francese, certo. Ma inglese d'adozione. Stiamo parlando di Eric Cantona, leggenda del Manchester United. Con la sua maglia numero 7 ha giocato per 5 anni con i Red Devils, collezionando 185 presenze e 82 gol. Numeri che nel 2002 gli sono valsi l'inclusione, una volta dato l'addio al calcio, nella "hall of fame" del calcio inglese. Appesi gli scarpini al chiodo, Cantona ha cambiato completamente mondo ed è passato a quello del cinema, sia nei panni di attore che di regista.

Ora, però, potrebbe essere arrivato il momento di tornare alle origini per il francese, che già prima dell'annuncio di Allardyce come nuovo ct dell'Inghilterra, appena eliminata dall'Islanda agli Europei, si era proposto con un video molto divertente in cui proclamava solennemente le sue promesse in caso di futura elezione.

Un'uscita inaspettata dall'Europeo a cui sono seguite delle dimissioni. La storia si ripete in Inghilterra negli ultimi giorni. La vergogna, l'umiliazione, il giorno peggiore della storia... Parole dure. La Federazione è a caccia di un nuovo allenatore della nazionale e dice: "Noi stiamo cercando la persona migliore per il lavoro e non deve necessariamente essere inglese". Ho ricevuto il messaggio. Così oggi mi auto candido come futuro commissario tecnico.

Ora, con il caos scoppiato e la panchina inglese di nuovo vacante, la sua candidatura torna di nuovo d'attualità. Ecco quali erano i nove punti fondamentali del suo programma:

Io, Eric Cantona, possibile futuro selezionatore dell'Inghilterra, prometto che non perderò mai contro una piccola isola gelida, dove il portiere è il direttore del cinema e l'allenatore in seconda un dentista.

Io, Eric Cantona, futuro selezionatore dell'Inghilterra, pregherò gli dei del calcio per porre fine alla maledizione del portiere inglese.

Io, selezionatore dell'Inghilterra, non chiederò ad Harry Kane di effettuare rimesse laterali o battere calci d'angolo, ma di andare in area a colpire di testa. Soprattutto se finisce che calci quella c***o di punizione alle stelle.

Io, selezionatore dell'Inghilterra, non parlerò mai con la mano davanti alla bocca come se avessi un segreto che il mondo non deve assolutamente conoscere, stessi facendo rap con i miei ragazzi o avessi un attacco tremendo di alitosi. Oppure tutto questo contemporaneamente.

Io, selezionatore dell'Inghilterra, assicuro che ho il curriculum adeguato per questo lavoro. Sono nato nel 1966, l'anno in cui l'Inghilterra vinse il Mondiale. L'unico.

Io, selezionatore dell'Inghilterra, non criticherò mai Wayne Rooney. A meno che non si trasferisca in un altro club.

Io, selezionatore dell'Inghilterra, accetto di abbandonare temporaneamente il mio titolo ufficiale di "Eric the king", per uno più umile: "Eric the boss"

Io, selezionatore dell'Inghilterra, porterò un po' di "je ne sais quoi" alla squadra. Non so bene cosa sia, ma suona sempre bene in francese.

Io, selezionatore dell'Inghilterra, porterò Sir Alex Ferguson come mio consigliere speciale e il mio amico Peter Schmeichel come allenatore in seconda. Quindi, allo stesso prezzo, avrete sia Tintin che Capitano Haddock.

Al termine dell'elenco, poi, Cantona propone il referendum. Da una parte #canto-yes, dall'altra #canto-no. Voi da che parte state?

Vota anche tu!

Vorresti Eric Cantona sulla panchina dell'Inghilterra?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.