Liverpool, Lovren e il video-selfie mentre guida: la polizia indaga

Il difensore del Liverpool ripreso in un video goliardico insieme a Lazar Markovic e Marko Grujic, commette quattro reati mentre canta in macchina 'You'll Never Walk Alone'.

Il numero 6 croato dei Reds

139 condivisioni 0 commenti

di

Share

"You'll never walk alone" rischia di passare da promessa a minaccia per Dejan Lovren. Il difensore del Liverpool, insieme ai suoi compagni di squadra Lazar Markovic e Marko Grujic, ha postato un video goliardico mentre cantava alla guida della sua auto. Il classico cortometraggio divertente che invece rischia di diventare una bella gatta da pelare. Tra le tante persone che hanno visionato il video, anche i giornalisti del Sun e la polizia di Liverpool, che ora sta indagando perché il difensore croato sembra aver commesso addirittura quattro reati durante i ventisette secondi filmati.

La curva dello stadio del Liverpool
"You'll Never Walk Alone" l'inno con cui la Kop accompagna ogni partita dei Reds

Oltre a utilizzare il cellulare, Lovren ha pure sollevato entrambe le mani dal volante. Come se non bastasse, si vede chiaramente che Markovic non indossava le cinture di sicurezza. Insomma, una leggerezza dietro l'altra che potrebbero costare care al difensore che vanta 85 presenze in Premier League. La legge in Inghilterra è abbastanza chiara in merito: 3 punti e 100 sterline di multa per guida al cellulare, che possono arrivare a 1000 se il caso finisce in tribunale; da 3 a 9 punti sulla patente per mancanza di attenzione e insufficiente cura alla guida; 3 punti per aver alzato le mani al volante e quindi per "non adeguato controllo del mezzo"; 100 sterline la multa al conducente in caso di passeggero senza cintura.

È davvero deludente constatare che un giocatore, esempio per molti giovani, guidi con questa distrazione. Esamineremo nuovamente il video e valuteremo il da farsi,

ha sentenziato il portavoce della polizia di Liverpool Jack Kushner. Affermazioni a cui ha fatto seguito la risposta dell'avvocato che ha preso la difesa dei tre giocatori del Liverpool, Loophole Freeman:

Si tratta di una leggerezza. I conducenti non erano consapevoli di commettere dei reati, è stato un gesto involontario.

Da grandi poteri derivano grandi responsabilità, ma soprattutto la grande visibilità può portare molte conseguenze, non sempre piacevoli.

I due giocatori del Liverpool
Dejan Lovren e Lazar Markovic compagni di squadra al Liverpool

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.