Real Madrid, è ancora "febbre gialla". Anche l'Eibar ci pensa su?

Terzo pareggio consecutivo contro squadre in completo giallo per le Merengues. La prossima gara è con l'Eibar, che potrebbe scegliere di usare la maglia da trasferta.

Cristiano Ronaldo e sullo sfondo i giocatori in maglia gialla del Borussia Dortmund

396 condivisioni 0 commenti

di

Share

È opinione comune (a maggior ragione nel Paese delle corride) che il toro sia attratto dal colore rosso e che proprio per questo motivo si innervosisca quando gli viene sventolato di fronte dal torero di turno. Per i tori di Madrid, però, evidentemente ci deve essere un'eccezione. Il rosso a loro non interessa, gli rimane indifferente. Ma se si trovano davanti a qualcosa di giallo, ecco che cominciano i dolori. Per informazioni chiedere pure a Zinedine Zidane, allenatore del Real Madrid. Perché le sue "Merengues" stanno dimostrando più di qualche problema con il color canarino.

La "Febbre gialla"

Nel giro di 8 giorni lo hanno incrociato per tre volte e non sono mai riusciti ad avere la meglio: Villarreal (1-1), Las Palmas (2-2) e Borussia Dortmund (2-2). Tre pareggi consecutivi, nessuna vittoria. Una notizia per la Casablanca, abituata a ben altri ruolini di marcia. E pensare che già prima dell'ultima gara con i tedeschi in Champions League, l'allarme era arrivato proprio dalla Westfalia con un simpatico tweet:

State vivendo un momento difficile contro le squadre che vestono di giallo, non è così?

Un cinguettio profetico, perché il bolide di André Schürrle all'88' ha fatto di nuovo alzare la temperatura di Cristiano Ronaldo &co. costringendoli al 2-2 in extremis. È il terzo indizio, quello che generalmente rende il tutto una prova.

Tentazione Eibar?

Terminata questa sorta di "maratona dei Simpsons", ora il Real Madrid non vede l'ora di scendere di nuovo in campo contro l'Eibar, che da colori societari dovrebbe indossare le consuete maglie rossoblù. Considerato però che il completo da trasferta della squadra di José Luis Mendilibar è proprio giallo, chissà che il club basco non abbia in mente uno scherzetto.

Certo, quando è stato utilizzato al Riazor nella prima giornata di Liga non è che abbia portato così tanta fortuna visto che alla fine a vincere è stato il Deportivo La Coruña (2-1). Ma in questo caso, di fronte a una squadra che ancora avrà da smaltire le scorie di questa brutta influenza gialla, si potrebbe anche provare a sfidare la sorte. D'altronde ormai è opinione comune che i tori di Madrid si innervosiscano quando vedono quel colore. Meglio non dirgli che in realtà i tori non sanno riconoscere i colori...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.