José Aldo ha chiesto di essere rilasciato da UFC: "Ormai decide tutto McGregor"

Il brasiliano vuole essere rilasciato da UFC, si è sentito ingannato e ha chiesto all'organizzazione di potersi liberare: "Non mi sento più motivato a combattere".

aldo

427 condivisioni 2 commenti

di

Share

Il campione dei pesi piuma Conor McGregor combatterà nel main event di UFC 205 contro il campione dei pesi leggeri Eddie Alvarez. Una decisione che proprio non va giù a José Aldo. Il primo campione nella storia dei pesi piuma UFC, che ha battuto Frankie Edgar per il titolo ad interim dei pesi piuma a UFC 200, sperava di poter finalmente ottenere il tanto agognato rematch contro 'Notorious', ma si è dovuto arrendere alla scelta di UFC di mettere l'irlandese nel main event di UFC 200 contro Alvarez, dopo che McGregor è riuscito a battere Nate Diaz per decisione nel main event di UFC 202.

aldo
Jose Aldo lascia la T-Mobile Arena di Las Vegas dopo aver conquistato il titolo ad interim dei pesi piuma contro Frankie Edgar

Il combattente brasiliano ha rilasciato un'intervista al sito web della rivista brasiliana Combate, nella quale ha rivelato di aver ricevuto un'offerta per combattere a UFC 205, ma non contro McGregor:

Ho saputo tutto dal mio coach. Ha parlato con Sean Shelby (matchmaker di UFC, ndr) domenica che stentava a rispondere alle nostre domande. Ha chiesto se avessi voluto combattere il 12 novembre. Il mio coach si è dimostrato disponibile, ma solo se il match fosse stato contro Conor McGregor. Sean però ha proposto un match contro Anthony Pettis o Max Holloway. ‘Dede’ (Pederneiras) ha risposto che per combattere uno dei due, avrei avuto bisogno di un camp completo e che sarei stato disponibile il 10 dicembre.

McGregor
Conor McGregor nella conferenza stampa di presentazione di UFC 205

Abbiamo atteso che Dana dicesse pubblicamente che voleva il match contro McGregor. Ed era questo ciò che ci aspettavamo: avrei avuto la mia opportunità di riunificare le cinture o avrei avuto la mia cintura indietro e combattuto Holloway o Pettis, visto che Dana (White, ndr) ha detto che Conor non avrebbe tenuto entrambe le cinture. Ma con mia sorpresa ho saputo la scorsa notte del match fra McGregor e Eddie Alvarez, negato fino alla settimana scorsa da Dana. E per rendere le cose peggiori, gli sarà permesso di tenere la cintura, così da avere la possibilità di detenerne due.

Deluso dall'organizzazione, Aldo ha dichiarato di non avere più la minima fiducia nel presidente Dana White e di voler essere rilasciato dalla promotion.

aldo
Jose Aldo in azione contro Frankie Edgar nel loro rematch a UFC 200

Conor aveva già detto che nessuno sarebbe riuscito a separarlo dalla cintura - ha continuato Aldo - Dopo tutto questo, so di non potermi più fidare della parola di Dana White, chi prende le decisioni adesso è Conor McGregor. Visto che non sono qui come impiegato McGregor, oggi ho chiesto la risoluzione del mio contratto con UFC. Quando mi offrirono il match contro Frankie Edgar, Dana disse che il vincente fra i due avrebbe affrontato McGregor oppure avrebbe portato a casa il titolo, quindi che lui avrebbe perso il titolo se non fosse tornato a difenderlo dopo il suo rematch contro Nate Diaz. Dopo essere stato ingannato più volte, non mi sento più motivato a combattere per UFC.

White ha dichiarato che McGregor potrebbe rendere vacante la cintura dei piuma se battesse Alvarez, ma Aldo ormai non crede più alle sue parole.

Non credo più a Dana che dice che Conor renderà vacante una cintura dopo UFC 205. Basandomi su ciò che tutti possono vedere, questo tipo di decisioni non è più nelle sue mani: è Conor a decidere adesso. La più grande prova che sia Conor a reggere UFC è il fatto che quando volevo salire di categoria per combattere contro Pettis, mi dissero che avrei dovuto rinunciare alla mia cintura e tentare questo combattimento senza essere il campione dei pesi piuma. Ma a lui hanno permesso di salire senza perdere la cintura e per di più gli hanno fatto organizzare tutti i match che ha voluto. Io capisco che lui venda un sacco, ma bisogna mettere un limite a tutto oppure questo sport si trasformerà in un circo. Non voglio più nessun tipo di incontro con UFC. La sola cosa che voglio è andare avanti con la mia vita.

Dopo la conferenza stampa di UFC 205, Dana White ha detto a Combate che chiamerà Aldo e gli offrirà una soluzione. Dopo la veloce intervista, Aldo ha ricontattato il canale e ha dichiarato di non essere interessato e che vuole ritirarsi dalle MMA.

pederneiras
Andre 'Dedé' Pederneiras, coach di Jose Aldo e della Nova Uniao

Non combatterò nemmeno nelle MMA. Ho raggiunto il limite. Ho parlato con ‘Dede’ tanto tempo fa e lui mi ha convinto a continuare. Ho fatto il match contro Frankie Edgar e l'ho vinto. L'ho fatto per ‘Dede’. Non sono arrabbiato né deluso adesso, niente. Non ho mai combattuto per i soldi, ho avuto una buona carriera e lascio una buona eredità come campione dei pesi piuma. Se White rispetta me e la mia famiglia, spero solo che mi lasci andare. Non voglio un combattimento, voglio solo andarmene così come sono arrivato. UFC e WEC non mi hanno dato nulla. Tutto ciò che ho conquistato è stato per merito mio e del mio team. Nessuno mi ha regalato niente. Ho conquistato tutto. Ho dato loro molto più di quanto mi sia stato restituito. Voglio solo che sciolgano il mio contratto. Non sono una prostituta che vende sè stessa. Non voglio nemmeno più combattere nelle MMA. Voglio tentare la carriera in un altro sport. È questo ciò che voglio.

La perdita di un asso come Aldo sarebbe davvero dannosa per UFC - e in generale per il mondo delle MMA - che rischia di non vedere più un campione di questo calibro scontrarsi con l'élite nel migliore dei casi, o addirittura non affrontare mai più un match di arti marziali miste nel caso peggiore.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.