Caso Allardyce: 7 possibili sostituti sulla panchina dell'Inghilterra

Se l'attuale CT inglese dovesse dimettersi dopo il recente scandalo che lo ha coinvolto, ecco su chi potrebbe puntare la FA.

Allardyce, allenatore della nazionale inglese

204 condivisioni 0 commenti

Share

Dal punto di vista statistico la carriera di Big Sam Allardyce come allenatore della nazionale inglese potrebbe essere la più breve ma vincente della storia non solo del calcio inglese ma del calcio mondiale: una partita e una vittoria. Successo del 100%. La bufera che sta travolgendo l'attuale CT inglese sembra avere ancora proporzioni limitate ma potrebbe rappresentare solo il punto di partenza di un'inchiesta molto, molto più estesa. Dalla parcella di 400 mila sterline richiesta per aiutare degli investitori stranieri per truccare le regole di mercato, passando per le offese rivolte a Roy Hodgson e Gary Neville, fino alle opinioni, non proprio positive, sulla gestione di Wembley da parte della stessa FA. Allardyce è stato letteralmente incastrato ma ora il lavoro che lui stesso aveva affermato di aspettare da una vita, potrebbe avere una durata di appena due mesi

Nel frattempo, la federazione inglese si sta già guardando attorno. Nel caso Buig Sam decidesse di dimettersi o qualora fosse licenziato, la nazionale non può permettersi di rimanere senza allenatore per troppo tempo. Le qualificazioni ai mondiali sono in pieno svolgimento e stravolgere lo spogliatoio non è proprio l'opzione ideale. 

Ecco chi potrebbe sedersi su quella panchina nelle prossime settimane.

Gary Neville

Dopo l'esperienza a Valencia e quella come secondo di Hodgson agli Europei, Neville potrebbe finalmente arrivare ad essere l'head coach della nazionale. Dopo l'ultimo torneo estivo era stato lui stesso a farsi da parte, tornando a popolare gli studi di Sky Sports Uk come opinionista ma pochi altri conoscono quello spogliatoio e quei giocatori come lui, ecco perché la FA potrebbe puntare su l'ex Manchester United. 

Eddie Howe

Il suo nome circola oramai da tempo e lui stesso recentemente ha dichiarato che non potrebbe mai dire no a una chiamata della FA. Quello che è riuscito a fare a Bournemouth è qualcosa di irripetibile e all'età di 38 anni diventerebbe l'allenatore più giovane della storia ad allenare una nazionale di calcio. Un motivo in più per crederci e scrivere un'altra pagina indelebile della sua carriera.

Jurgen Klinsmann

In estate, dopo l'europeo, era uno dei nomi più caldi per la panchina della nazionale inglese. La FA poi ha optato per Allrdyce ma a questo punto il tedesco, attuale CT degli Stati Uniti, potrebbe essere la soluzione più plausibile. Ha una pregressa e comprovata esperienza in campo internazionale, proprio quello che serve ai Tre Leoni, da oramai troppo tempo a secco di trofei. 

Steve Bruce

Anche lui in estate era stato contattato dalla FA per rimpiazzare Roy Hodgson ma alla fine non se ne era fatto nulla. L'allenatore inglese è oramai senza lavoro da più di un mese, dopo essersi dimesso da manager dell'Hull City prima dell'inizio del campionato. Il suo nome potrebbe tornare alla ribalta.

Alan Pardew

In estate aveva dichiarato che probabilmente non era ancora il momento giusto per accettare un incarico importante come quello di CT. A distanza di qualche mese e con il suo Crystal Palace in rampa di lancio in Premier League, le opinioni non saranno di certo cambiate, ma la FA potrebbe mettere sul piatto un contratto irrinunciabile, aumentando di netto il salario.

Gareth Southgate

L'attuale tecnico dell'under 21 inglese ha dichiarato che allenare la nazionale maggiore è un suo obiettivo futuro, anche se ora vuole concentrarsi con i ragazzi più giovani e avere il tempo di crescere e maturare i trucchi del mestiere. La FA ne è consapevole ma con il poco tempo a disposizione, chiamare Southgate in prima squadra potrebbe essere la scelta più ovvia. 

Louis Van Gaal, il Jolly

L'ex allenatore di Barcellona e Manchester United è da qualche mese a piede libero. Conosce il calcio inglese e le sue dinamiche ed è disponibile da subito ma non rispetterebbe in pieno i canoni della federazione che preferirebbe evitare di mettere sotto contratto un allenatore straniero. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.