Il weekend di Premier League in cinque punti: Manchester City in fuga

Manchester City ancora a punteggio pieno dopo sei turni, il Tottenham è ancora imbattuto. United in ripresa, giornata da dimenticare per i manager italiani.

Manchester City.

156 condivisioni 0 commenti

di

Share

In attesa della gara di questa sera fra Burnley e Watford che chiuderà la sesta giornata di Premier League, non sono mancati nel corso del weekend spunti di interesse. Vediamo cosa ci lascia in eredità questa giornata di campionato. 

La fuga del Manchester City di Guardiola

Continua a vincere e a convincere il Manchester City, che espungna 3-1 il campo dello Swansea di Guidolin grazie alla doppietta del solito Aguero e al gol di SterlingSei vittorie su sei per gli uomini di Guardiola, che con 18 reti realizzate viaggiano a una media di 3 gol a partitaQuattro i punti di vantaggio sul Tottenham secondo, cinque sul terzetto formato da Arsenal, Liverpool ed Everton. A questo punto, se non si può parlare di fuga vera e propria, poco ci manca. In questo senso molto importante potrebbe essere il prossimo turno di Premier League, quando Aguero e compagni affronteranno a White Hart Lane la squadra di Pochettino per dare un altro segnale a tutto il campionato.

Torna alla vittoria il Manchester United di Mourinho

Dopo due sconfitte consecutive contro Manchester City e Watford, torna alla vittoria il Manchester United di Mourinho. Nella gara che ha aperto il sabato di Premier, i Red Devils hanno asfaltato all'Old Trafford il Leicester City di Claudio Ranieri 4-1. La partita era già chiusa dopo i primi 45 minuti in virtù delle reti di Smalling, Mata, Rashford e Paul Pogba (prima gioia in maglia rossa). È sicuramente presto per poter affermare che le difficoltà sono tutte alle spalle, ma diversi segnali incoraggianti ci sono stati. La riprova domenica prossima in casa contro lo Stoke.

Cade di nuovo il Chelsea di Conte

Seconda sconfitta consecutiva per i Blues, che dopo essersi fatti sorprendere una settimana fa a Stamford Bridge dal Liverpool di Klopp, perdono di nuovo, questa volta all'Emirates contro l'Arsenal di Wenger. Partita decisamente sottotono degli uomini di Conte, che regalano il primo tempo agli avversari e vanno all'intervallo sotto 3-0 (gol di Sanchez, Walcott e Oezil). Il Chelsea ha subìto 7 reti e raccolto solamente 1 punto nelle ultime tre partite, sprofondando così a -8 dal Manchester City capolista. Se è vero che è ancora troppo presto per parlare di addio alla lotta per il titolo, gli ultimi risultati negativi hanno quantomeno tolto certezze e ridimensionato gli obiettivi dei Blues.