Bundesliga, a Burke replica Osako: Colonia e Lipsia restano imbattute

La squadra di Hasenhüttl passa in vantaggio dopo appena 5 minuti, poi però i padroni di casa di Stöger riescono a trovare un pareggio che accontenta entrambi.

71 condivisioni 0 commenti

di

Share

Colonia e Lipsia si sfidano per la prima volta nella loro storia e arrivano allo scontro in condizioni molto simili: entrambe hanno espresso un gioco molto offensivo in queste prime partite e, soprattutto, sono ancora imbattute dopo quattro partite di Bundesliga. I padroni di casa allenati da Peter Stöger con 3 vittorie un pareggio, gli ospiti di proprietà della Red Bull guidati da Hasenhüttl, alla prima apparizione nella massima serie tedesca, con un ruolino di due pareggi e due vittorie. 

Il trend si conferma anche in questa partita, terminata con il risultato di 1-1 maturato nel primo tempo e “conservato” nel secondo, con entrambe le squadre sulle gambe e ben disposte a mantenere intatta la rispettiva imbattibilità accontentandosi di un punto a testa.

Vantaggio Lipsia

La partita comincia comunque come da programma, con le due compagini pronte a sfidarsi a viso aperto: il primo gol arriva addirittura dopo soli 5 minuti, con Oliver Burke che avvia l’azione partendo dalla sinistra, appoggia il pallone al centro per Naby Keita che premia subito il taglio centrale di Sabitzer: l’austriaco vede l’inserimento di Burke, che di sinistro insacca alle spalle di Timo Horn il gol dell’1-0, il primo in massima serie per il 19enne scozzese arrivato dal Nottingham Forest.

Risponde il Colonia

La partita non perde di vitalità e già al 25’ arriva il pareggio dei padroni di casa: Konstantin Rausch è bravo a pescare in area Yuya Osako che controlla il pallone e sguscia via ai due centrali Orban e Compper prima di lasciar partire un sinistro potente, che un Gulacsi un po’ troppo statico e incerto nella copertura del suo palo vede entrare alle sue spalle.

È il secondo gol consecutivo del 26enne giapponese, una rete che sembra spegnere entrambe le squadre (probabilmente anche un po’ stanche), incapaci a partire da quel momento di creare dei veri e propri pericoli ai portieri avversari. E poi, in fondo, questo 1-1 fa contenti un po’ tutti.

Record Timo Werner

Non è partito titolare, l'attaccante tedesco del Lipsia Timo Werner, ma il suo ingresso a 8 minuti dalla fine ha in sé comunque qualcosa di storico. A 20 anni e 203 giorni, infatti, è diventato il più giovane calciatore nella storia della Bundesliga a raggiungere le 100 presenze ufficiali, superando così Julian Draxler, che ci riuscì a 20 anni e 225 giorni.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.