Bundesliga, Werder Brema-Wolfsburg 2-1: rimonta e prima vittoria per Nouri

L'autogol di Bauer fa presagire la quinta sconfitta in cinque partite, poi Thy e Gebre Selassie capovolgono il risultato al fotofinish: è festa al Weserstadion.

158 condivisioni 0 commenti

di

Share

Un doppio colpo di coda può cambiare un'intera stagione? Il Werder Brema ci prova con il successo thrilling che chiude il sabato di Bundesliga. Al Weserstadion, la squadra di Nouri batte 2-1 il Wolfsburg con una rimonta negli ultimi minuti di partita. Succede tutto nel secondo tempo: l'autogol di Bauer mette i brividi, Thy e Gebre Selassie la ribaltano al fotofinish.

Primo tempo

I padroni di casa devono sfruttare il doppio turno in casa e risollevarsi dopo il 2-1 incassato dal Mainz, gli ospiti sono chiamati a dimenticare i cinque schiaffi del Borussia Dortmund. L'importanza della posta in palio è dimostrata anche dagli atteggiamenti rinunciatari nelle prime fasi del match: colpo di testa di Moisander su azione d'angolo, poi il nulla fino alla mezz'ora. I calci piazzati rappresentano l'unico modo per vedere almeno il Werder all'attacco: Junuzović ci prova su punizione, Casteels si allunga e mette in corner. Il Wolfsburg prova a svegliarsi e Julian Draxler è il catalizzatore della manovra offensiva, ma Mario Gómez non arriva sulla sua imbeccata. La partita si accende, il pubblico di Brema spinge i suoi. Serge Gnabry raccoglie l'incitamento e lascia partire un tiro da fuori: palla appena fuori con il portiere ormai fuori causa. Stessa sorte per quello di Gebre Selassie, che di fatto chiude il primo tempo.

Werder
Werder più convinto del Wolfsburg, ma è 0-0 all'intervallo

Secondo tempo

La ripresa si apre con un piglio diverso da parte del Wolfsburg. Stavolta Draxler è il terminale e non l'ideatore della manovra, ma il destro del trequartista è respinto con i pugni da Drobný. La risposta del Werder, però, fa paura. Gebre Selassie mette al centro per Gnabry, che stoppa di petto e calcia in corsa: il destro da buona posizione finisce oltre la traversa. Nel momento di maggiore spinta dei padroni di casa, arriva il vantaggio degli ospiti: Horn sfrutta la superiorità numerica sulla sinistra, va al cross basso e trova la scivolata di Bauer, che infila la propria porta nel tentativo di anticipare Bruno Henrique.

La squadra di Nouri accusa il colpo: l'intensità non manca, ma il possesso palla è confusionario e gli uomini di Hecking hanno vita facile nel gestire il gol di vantaggio. Serve un colpo a sorpresa, che arriva puntuale a 5 minuti dal 90'. Gnabry riceve in area e lascia la sfera a Thy, che se l'aggiusta sul mancino e calcia sotto l'incrocio alla destra di Casteels. Il pareggio carica il Weserstadion, che non si accontenta di un pareggio. Gli sforzi vengono premiati al primo minuto di recupero, quando Gebre Selassie svetta su un corner dalla destra ed incorna alle spalle del portiere. Il 2-1 è una liberazione per il Werder, che ribalta una potenziale quinta sconfitta in altrettante partite.

Il Wolfsburg non ha la forza di reagire ed incassa il secondo KO di fila, per certi versi anche più duro da digerire rispetto al crollo contro il Borussia Dortmund. Hecking dovrà lavorare sulla testa dei suoi fino alla prossima partita col Mainz, mentre Nouri interrompe la striscia negativa: a Brema si torna a sperare, adesso c'è il Darmstadt.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.