Bundesliga, Amburgo-Bayern 0-1: Ancel-otto fa festa grazie a Kimmich

Ancelotti festeggia l'ottava vittoria consecutiva alla guida del Bayern Monaco grazie al gol nel finale di Kimmich: i bavaresi sono a punteggio pieno, +3 sul Borussia Dortmund.

889 condivisioni 0 commenti

di

Share

Cinque su cinque, il Bayern Monaco non sbaglia un colpo. Contro l'Amburgo i bavaresi hanno sofferto la fisicità degli avversari e un Lewandowski in giornata no. La svolta è arrivata con l'ingresso in campo di Ribery, autore dell'assist per il gol partita di Kimmich. Numeri importanti per il giovane tedesco che con Ancelotti ha già trovato la via della rete in quattro occasioni. Mentre con Guardiola non aveva mai segnato. Le coincidenze non esistono, soprattutto per Carlo Magno, l'uomo che non lascia niente al caso. Neanche in Bundesliga.

Primo tempo

Guardando la classifica non dovrebbe esserci partita. Da una parte il Bayern a punteggio pieno, dall'altra l'Amburgo che, dopo il pareggio all'esordio, ha perso tre partite consecutive. Eppure l'HSV ha giocato una partita ordinata, cercando di intensificare il pressing e arginare il gioco sugli esterni dei bavaresi. Nei primi venti minuti la squadra di Labbadia ha avuto anche un paio di chance per far male alla difesa di Ancelotti, ma Wood e Holtby hanno sbattuto più volte contro Neuer.

Nella prima frazione il Bayern Monaco sbaglia troppi palloni: passaggi imprecisi e lanci fuori misura. Pochi rifornimenti per il tridente formato da Müller, Lewandowski e Coman. È proprio sulla testa del francese che capita il pallone buono per sbloccare la partita, ma Adler è attento e blocca sul primo palo. Si va negli spogliatoi sullo 0-0: tanta corsa, poche occasioni da gol.

Secondo tempo

L'Amburgo non può mantenere i ritmi della prima metà di gara. E non appena i padroni di casa abbassano i giri del motore, il Bayern diventa pericoloso. Ma Lewa non assomiglia neanche un po' a quello che un anno fa segnò 5 gol in 9 minuti: l'attaccante polacco fa cilecca per tre volte. Prima si lascia anticipare Spahic, poi inciampa al momento di spingere la palla in porta, infine si fa murare da Adler la conclusione da due passi.

Ma quando il centravanti entra in crisi, Ancelotti può contare sui centrocampisti per trovare il gol vittoria. È il caso di Joshua Kimmich che, proprio come contro lo Schalke, segna a pochi minuti dalla fine e regala la vittoria ai campioni di Germania. Senza dimenticare l'assist di Ribery, entrato nella ripresa. Cinque vittorie in altrettante partite, il Bayern Monaco torna a +3 sul Borussia Dortmund. Ancelotti diventa Ancel-otto, come i successi consecutivi da quando è sulla panchina dei bavaresi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.