Borussia Dortmund, 20 reti in 10 giorni: la macchina da gol di Tuchel

Ben 12 giocatori diversi in gol nelle ultime quattro gare, il Borussia Dortmund sta incantando sia in Bundesliga che in Champions League. Sfida lanciata al Bayern Monaco.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

6-0, 6-0, 5-1 e 3-1. Sembra una partita (neanche troppo equilibrata) di tennis. In realtà sono gli ultimi quattro risultati del Borussia Dortmund, che fra Bundesliga e Champions League sta distruggendo gli avversari che incontra. Tutto è cominciato mercoledì scorso in Polonia, quando i gialloneri hanno battuto in trasferta il Legia per 6-0. Il sabato dopo si sono ripetuti: 6-0 contro il Darmstadt, ma i più forti hanno riposato. Quel giorno in panchina sono rimasti Mario Götze, Marc Bartra, Pierre-Emerick AubameyangEmre Mor, Shinji Kagawa. Il Dortmund ha speso oltre 100 milioni per averli, ma Thomas Tuchel li ha lasciati fuori e la sua squadra ha comunque vinto 6-0. Se non è una perfetta macchina da gol questa...

Numeri

Anche perchè il Dortmund non si è fermato. Nel turno infrasettimanale ha segnato altri 5 gol, questa volta in casa del Wolfsburg, poi ieri il 3-1 contro il Friburgo: 20 gol totali in 10 giorni, di cui ben 11 in trasferta. Il numero che però impressiona più di tutti è quello relativo ai marcatori: nelle ultime tre partite il Dortmund ha mandato in gol ben 12 giocatori diversi. Da Castro a Ramos, passando per Bartra, Mor, Pulisic, Rode, Papastathopoulos, Gotze, Aubameyang, Guerreiro, Piszczek e Dembélé. Attaccanti, centrocampisti, terzini e perfino difensori centrali. Nella squadra di Tuchel segnano tutti.

Oliatura

Nel Dortmund funziona tutto. Dalla tattica, il 4-1-4-1 che permette al Dortmund di effettuare dei contropiede rapidissimi, al turn over, grazie alla lunghezza della rosa. Inoltre la freschezza atletica dei nuovi acquisti Ousmane Dembélé (19 anni), Emre Mor (19), Raphael Guerreiro (22) e Mikel Merino (20) accelera ulteriormente il gioco del Borussia che già nella passata stagione era particolarmente rapido. E Aubameyang ha già lanciato la sfida al Bayern Monaco, anche se lo scontro diretto è previsto solo per metà novembre:

Al momento non ci può fermare nessuno. Forse ci può riuscire il Bayern... forse.

L'ottimismo però è comprensibile: 6-0, 6-0, 5-1 e 3-1. Sembra una partita di tennis. In realtà in campo ci sono quei ragazzi terribili con la maglia giallonera che rispondono ai comandi di Tuchel. 

La classifica della Bundesliga

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.