MotoGP, nel 2017 arriva "WhatsApp" sulle moto

In Austria si sperimenta un sistema di messaggi per le comunicazioni tra box e pilota. Ma qualcuno già storce il naso: "Penalizza le gare".

Immagine di Rossi ad Aragon

153 condivisioni 0 commenti

di

Share

Lo chiamano già il ‘Whatsapp’ delle moto, ma non è altro che un sistema di messaggistica che la Dorna sta sperimentando. L’azienda che gestisce la MotoGP in questi giorni in Austria sta effettuando dei test su questo nuovo metodo di comunicazione. Messaggini tra box e pilota, basta con quei cartelloni sul rettilineo, dal 2017 potrebbe arrivare questa interessante novità.

Come funziona?

Semplice, le moto saranno dotate di un piccolo schermo sul quadrante, da lì i piloti potranno leggere i messaggi dai box, le informazioni di gara utili tipo bandiera rossa, pericolo di pioggia, le distanze dagli avversari. In Austria, sul circuito Red Bull Ring, il sistema è stato perfezionato. Javier Alonso, uno dei membri della Direzione di gara, ha commentato ai microfoni di Marca:
Stiamo già provando questo sistema, sono messaggi codificati da decifrare, alla fine saranno circa 20-25. Lo vedremo adottato non prima del prossimo anno.

I puristi del caso

Partita la sperimentazione, via alle critiche. Già si sono creati due schieramenti, a favore o contro questa novità. Marc Marquez, Dani Pedrosa e Maverick Vinales hanno già detto ‘no’. Il motivo? I messaggi potrebbero influenzare la gara, addirittura penalizzarla. La Dorna ha però spiegato che il sistema sarà facoltativo, ogni team sceglierà se adottarlo o meno. Alonso ha concluso:
Noi diamo questa possibilità, ognuno poi fa la sua scelta. Ma credo che quando sarà disponibile lo useranno tutti, quelle sullo schermo sono informazioni utili.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.