Valencia, dopo tanti "stagisti" si cerca un allenatore d'esperienza

Tra i papabili per sostituire l'esonerato Pako Ayestaran anche gli italiani Roberto Mancini e Alberto Zaccheroni: i sondaggi spingono per l'ex Villarreal Marcelino.

Pako Ayestaran è stato esonerato dopo 4 sconfitte consecutive

297 condivisioni 0 commenti

di

Share

"Ora basta, serve un allenatore vero". È questo, in sintesi, il pensiero comune dei tifosi del Valencia, esausti per le continue scommesse che si sono regolarmente avvicendate in panchina da quando Peter Lim è diventato presidente del club. Dopo le esperienze con Pellegrino, Djukic, Pizzi, Nuno, Neville e l'appena esonerato Pako Ayestarán, più "stagisti" che veri tecnici sui cui basare un progetto a lungo raggio, e soprattutto dopo l'avvio di stagione disastroso con quattro partite perse su quattro che segue l'undicesimo posto nell'ultima Liga (in coabitazione con il Las Palmas), la tifoseria Taronges si aspetta un salto di qualità.

Voro "ad interim"

Il club valenciano è ancora fermo a zero punti in classifica, nonostante un calendario tutt'altro che impossibile: Las Palmas, Eibar, Real Betis e Athletic Bilbao. Per questo è arrivato l'esonero di Pako Ayestarán e l'avvento momentaneo in panchina di Salvador González Marco, conosciuto da tutti come "Voro".

Quando ci sono questi cambi significa che ci sono stati degli errori. Credo che la società abbia lavorato per ottenere il miglior risultato possibile del club, ma è evidente che qualcosa non abbia funzionato. C'è da invertire subito questa situazione e soprattutto prendere delle decisioni definitive

Già, perché la sua posizione è solo ad interim e il club sta lavorando per trovare una nuova guida. Rispetto al recente passato, però, la società ha intenzione di cambiare profilo e puntare su un allenatore che garantisca maggiore esperienza.

Scolari e Villas-Boas i favoriti

Ci sono vari candidati che, secondo le prime indiscrezioni, sembrano piacere ai dirigenti del Valencia. Due di questi appaiono in cima alla lista, entrambi direttamente riconducibili al procuratore Jorge Mendes: si tratta di Luiz Felipe Scolari e André Villas-Boas.

Il brasiliano attualmente sta allenando in Cina, nel Guangzhou Evergrande, e sarà obiettivamente molto complicato competere con i cinesi a livello economico. La possibilità di tornare ad allenare in un torneo importante come la Liga, però, potrebbe essere un'arma nelle mani del Valencia. Per quanto riguarda il portoghese, invece, proprio in questi giorni si parla di un suo accostamento in Bundesliga, all'Amburgo. In passato è stato più volte accostato ai taronges, chissà che questa volta non possa essere quella buona.

Anche due italiani tra i papabili

Altri nomi potenziali per succedere ad Ayestarán sono quelli di Marcelino Garcia Toral (che in alcuni sondaggi dei tifosi è stato identificato come il preferito), Ruben Baraja e Joaquin Caparrós.

Ci sono poi, più distaccati, anche due tecnici italiani e una vecchia conoscenza della nostra Serie A: sono Roberto Mancini, fresco di separazione dell'Inter, Alberto Zaccheroni e l'ex Roma Rudi Garcia. Tutti e tre, però, non trovano particolare gradimento da parte dei sostenitori del Valencia. Di certo avrebbero un curriculum diverso rispetto ai suoi predecessori.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.