Ranieri alle due di Manchester: "Perché spendere 200 milioni?"

Sabato il Leicester gioca all'Old Trafford, il manager italiano va all'attacco: "Non credo abbia senso spendere 200 milioni. Noi semplicemente prendiamo i giocatori che servono".

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Sabato all'ora di pranzo il Leicester scenderà nella tana del Manchester United: sarà di nuovo Ranieri contro Mourinho, l'ennesima puntata della saga a episodi che sembra non finire mai. José, almeno fra i colleghi, di amici ne ha davvero pochi. Fa parte del suo personaggio: porta rispetto a qualcuno - pochi eletti, come sir Alex Ferguson -, "odio" incondizionato ad altri, come Guardiola, altri ancora semplicemente li ignora o, peggio, li deride(va). Come Claudio Ranieri.

Mourinho e Ranieri all'ultimo Community Shield

Fa parte del personaggio, appunto, tanto che, quando il manager romano ha vinto la Premier League con le Foxes, Mourinho si è affrettato a fargli i complimenti, e sembrava anche sincero. Ranieri ha sempre abbozzato, ma ogni tanto qualche sassolino dalla scarpa decide di toglierselo. Proprio come ha fatto ieri, intervenendo a un evento promosso da uno sponsor del campionato inglese:

Non mi interessa che ci siano altri club che hanno fatto campagne acquisti da 200 milioni. Sono cifre eccessive, noi semplicemente abbiamo preso i giocatori che ci servivano.

Ahmed Musa, uno degli acquisti mirati di Ranieri

Non è difficile individuare i destinatari dell'esternazione di Ranieri: in estate il Manchester City ha fatto registrare un fatturato in uscita da oltre 210 milioni di euro, ma la freccia avvelenata di Ranieri puntava ovviamente sull'altra sponda cittadina, quella dello United di Mourinho, che ne ha spesi 185, di cui oltre 100 per un solo giocatore.

Noi seguiamo la filosofia del nostro presidente, che vuole che cresciamo nel tempo, con solide basi. Sono sicuro che ora abbiamo basi solide e che possiamo costruire il primo piano

ha aggiunto il manager romano. Del resto la filosofia del club sembra pagare i suoi dividendi, se è vero che l'ultimo acquisto del Leicester, Islam Slimani, si è presentato con una doppietta al Burnley. Non proprio low cost, a dire il vero, nemmeno l'algerino: sono 45 i milioni versati nelle casse dello Sporting Lisbona, ben spesi, però, almeno a giudicare dalla presentazione.

Slimani e Mahrez
Slimani e Mahrez durante la partita vinta 3-0 contro il Burnley

Eliminato martedì dalla EFL Cup per mano del Chelsea, il Leicester ha già perso uno dei possibili obiettivi di questa stagione, ma Ranieri mostra idee chiare:

Proprio come l'anno scorso, partiamo per metterci al sicuro al più presto. Una volta raggiunto l'obiettivo punteremo a fare qualcosa di più. Il titolo? Certo che non vogliamo lasciarlo ad altri: noi ci batteremo fino alla fine e, se qualcuno avrà fatto meglio di noi, gli faremo i complimenti. Io intoccabile? Nel mio lavoro nessuno lo è. Pensi che in Italia c'erano club che cambiavano i tecnici ogni tre giornate. Ora lo fanno già durante il precampionato.

Il Chelsea ha eliminato il Leicester dalla EFL Cup

Ogni riferimento è puramente casuale. Come deve sembrare lontana la Serie A vista dalle Midlands!

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.