Liga, Barcellona-Atletico Madrid: e se la chiave fossero i portieri?

I madrileni, che non vincono al Camp Nou da oltre 10 anni, si affidano a Oblak, il meno battuto dell'ultima Liga. Fra i pali blaugrana c'è ter Stegen, un solo gol subito in stagione.

262 condivisioni 0 commenti

di

Share

Barcellona-Atletico Madrid è una partita di calcio che dura 90 minuti e alla fine vince il Barcellona. Sì, a dar retta ai numeri, che saranno anche freddi ma non mentono, è così: negli ultimi 10 anni, considerando tutte le competizioni nazionali e internazionali, le due squadre si sono affrontate 14 volte al Camp Nou e solo in tre occasioni è finita in parità, le altre 11 ha prevalso il Barça, talvolta in modo schiacciante, dal 6-1 del 2008 al 5-0 del 2011.

L'Atletico non vince a Barcellona dal 2006

L'ultimo successo dell'Atletico in Catalogna è datato 5 febbraio 2006, finì 1-3. Era il Barcellona di Deco e Sylvinho, con Rijkaard in panchina, mentre i Colchoneros erano guidati da Pepe Murcia. Vi sembra preistoria? Non proprio: in campo già allora c'erano Messi (18 anni) e Iniesta, mentre il successo dei madrileni porta la firma di un ragazzo di 21 anni, El Niño Torres, che siglò una doppietta.

Fu una doppietta di Torres a dare l'ultimo successo all'Atletico sul campo del Barcellona nel 2006

Non che al Vicente Calderon siano state rose e fiori: sempre nell'ultimo decennio l'Atletico ha prevalso 5 volte, uscendo sconfitto in 8 occasioni. A Madrid, però, hanno ancora in bocca il dolce sapore dell'ultimo successo sulla loro bestia nera, quel 2-0 che ad aprile spalancò le porte delle semifinali di Champions League ai ragazzi di Simeone, presi per mano da Antoine Griezmann, le petit diable, che ancora se la ride sotto i suoi baffetti da tenentino.

E se la chiave fosse fra i pali?

Ed è proprio da lì, da quella vittoria di cuore, grinta, pressing asfissiante e tanto Griezmann che Simeone vuole ripartire per invertire una tendenza che gli sta proprio stretta e non ne fa mistero. In questi giorni, però, il Cholo ha lavorato molto con uno dei suoi uomini di cui si parla meno, ma non per questo - e Diego lo sa meglio di chiunque altro - è meno importante. Jan Oblak ha solo 23 anni, ma dalla scorsa stagione è il titolare indiscusso della porta dell'Atletico, la fiducia è totale e lui la ripaga con moneta sonante: solo 18 gol subiti in 38 partite dell'ultima Liga, solamente uno quest'anno in 4 match.

Oblak è una sicurezza fra i pali per Simeone

La saracinesca slovena trasmette sicurezza e fiducia ai compagni che, va detto, ricambiano sentitamente. Perché se in questi primi quattro turni Oblak ha subito soltanto quattro tiri in porta, qualche merito va anche all'organizzazione di centrocampo e difesa, oltre che al filtro e ai rientri delle punte. Per mantenere l'1 nella casella dei gol subiti, stasera contro la MSN blaugrana Jan e compagni sono pronti a fare gli straordinari.

Ter Stegen, un solo gol subito in stagione

Anche il suo collega del Barcellona, Marc-André ter Stegen avrà poco da star tranquillo questa sera contro le sue bestie nere Griezmann e Torres - anche se El Niño potrebbe partire dalla panchina -. Il tedesco, 24 anni, a causa di un guaio muscolare ha giocato solo due match di Liga e uno di Champions, ma ha capitolato appena una volta, contro il Leganes, a risultato ampiamente acquisito.

Simeone e Luis Enrique sanno bene di avere due fra i migliori attacchi del mondo, ma sanno altrettanto bene che le chiavi del match sono anche nei guantoni dei loro giovani portieri.

Vota anche tu!

È più decisivo Oblak per l'Atletico Madrid o ter Stegen per il Barcellona?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Le probabili formazioni

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Sergi Roberto, Piqué, Mascherano, Jordi Alba; Rakitic, Busquets, Iniesta; Messi, Suarez, Neymar. All. Luis Enrique

Atletico Madrid (4-2-3-1): Oblak; Juanfran, Savic, Godin, Filipe Luis; Gabi, Augusto; Saul, Koke, Carrasco; Griezmann. All. Simeone

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.