Germania, il portiere prende 43 gol in una partita e viene arrestato

È successo in Kreisliga (serie minore tedesca): SV Vonderor-PSV Oberhausen 0 a 43. Marko Kwiotek pochi giorni dopo la storica sconfitta finisce in manette.

L'estremo difensore del SV Vonderort

8k condivisioni 0 commenti

di

Share

Avete presente le favole? Bene. Immaginate il contrario e scegliete come protagonista un portiere. La vostra fantasia non potrà mai arrivare a quello che è successo in Germania, in Kreisliga, a Marko Kwiotek.

La partita terminata 0 a 43
Uno dei 43 gol messi a segno dal PSV Oberhausen

La vera notizia sembrava essere rappresentata dal risultato. La partita tra SV Vonderor-PSV Oberhausen era terminata 0 a 43, balzando agli occhi della cronaca non solamente locale come una delle più sonore e ampie vittorie nella storia del calcio. Umiliazione in campo che da buona competizione di serie minore era terminata con una cassa di birra condivisa tra le due squadre a fine match.

A fine primo tempo eravamo già 35-0 per loro. Un nostro giocatore è andato a casa durante la partita...

Aveva detto l'allenatore del Vonderor, a cui avevano fatto seguito le dichiarazioni di circostanza proprio di Marko Kwiotek:

Pensiamo subito alla prossima partita. Non è facile lasciare alle spalle questa sconfitta, ma ci proviamo.

Sicuramente non c'è riuscito a lasciarla alle spalle. Il portiere della squadra tedesca non è riuscito nemmeno a indossare i guantoni per tutto l'allenamento successivo perché prima della fine sono scattate le manette. Due pattuglie con quattro poliziotti si sono recati al campo sportivo del SV Vonderor, sono entrati in campo e dopo una breve chiacchierata hanno portato in centrale Kwiotek che non ha opposto resistenza.

Dirigenza SV Vonderort
Il presidente insieme a un dirigente del SV Vonderort

Probabile il sospetto combine visto il risultato clamoroso. Il presidente si è dichiarato pubblicamente all'oscuro della vicenda e impossibilitato a contattare il portiere che nei giorni successivi ha rilasciato una brevissima dichiarazione.

Volevano solamente chiarire un po' di cose.

Chi lo sa: magari hanno spiegato a Marko come parare... 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.