Bayern Monaco-Hertha Berlino, Ancelotti a caccia di un record storico

Battendo l'Hertha Berlino oggi in Bundesliga, Carletto entrerebbe già nella storia del Bayern Monaco: nessuno ha mai vinto le prime sette gare sulla panchina bavarese.

Battendo l'Hertha Berlino domani Ancelotti stabilirebbe un record storico col Bayern Monaco

158 condivisioni 0 commenti

di

Share

Le magnifiche 7. Non sono le mogli dei protagonisti del film western diretto da John Sturges (i magnifici sette, appunto), ma le vittorie conquistate da Carlo Ancelotti nelle prime sette da allenatore del Bayern Monaco nel caso in cui domani sera, nella quarta giornata di Bundesliga, dovesse riuscire a battere l'Hertha BSC.

Sarebbe un record storico. Mai nessuno nei 116 anni di vita del club bavarese è infatti riuscito a vincere le prime 7 da allenatore. Attenzione però: l'Hertha è ancora a punteggio pieno ed ha una voglia matta di restare in testa alla classifica. Il 14 febbraio del 2009, ultima volta nella quale le due squadre si sono affrontate occupando entrambe posizioni di classifica così alte, vinsero i berlinesi per 2-1 con doppietta di Voronin e andarono in testa al campionato...

Vota anche tu!

Il Bayern Monaco riuscirà a battere anche l'Hertha Berlino?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

In vista della gara

Ristabilitisi dall'influenza dovrebbero tornare a giocare dal primo minuto David Alaba, Philipp Lahm e Mats Hummels. Sicuramente titolari anche Franck Ribéry, autore già di 7 assist in questa stagione, e Robert Lewandowski, che per la prima volta da quando è a Monaco ha segnato in cinque partite di fila (per un totale di 9 gol). Nell'Hertha mancherà invece Vladimir Darida, cervello della squadra, che contro lo Schalke si è infortunato alla caviglia. Al suo posto dovrebbe giocare Valentin Stocker.

L'Hertha per la prima volta nella propria storia ha vinto tutte e tre le prime partite di campionato. Per fermare i berlinesi Ancelotti farà affidamento su Jerome Boateng, che, a causa dei vari infortuni, non gioca titolare col Bayern da gennaio: "Finalmente sta bene, penso sia pronto", ha detto Ancelotti ieri in conferenza, riconoscendo il valore l'Hertha:

Stanno giocando bene, sono in forma, compatti, hanno un grande spirito di squadra e hanno una buona qualità media

Potrebbe tornare in campo anche Arjen Robben, che con 6 gol è il miglior marcatore di sempre del Bayern contro l'Hertha esclusa la leggenda Gerd Müller. L'olandese sabato con l'Ingolstadt era per la prima volta in panchina, domani dovrebbe giocare i 30 minuti finali. Recuperato definitivamente, resterà indisponibile il solo Holger Badstuber.

Le statistiche 

Con la vittoria di sabato pomeriggio sull'Ingolstadt 04, Ancelotti ha pareggiato il record di 6 partite vinte nelle prime 6 da allenatore del Bayern stabilito da Otto Rehhagel nel 1995. La differenza reti di Carletto però è migliore: 23 gol fatti, 1 solo subito contro le 16 reti fatte e le 4 subite nelle prime 6 di Rehhagel. Ancelotti ha una differenza reti di 22, quella del tedesco nel 1995 era di 12. Carletto è già così il migliore della storia del Bayern Monaco, ma vincendo con l'Hertha sarebbe unico. Battere i berlinesi proietterebbe in un colpo solo il Bayern in testa alla classifica in solitaria e Ancelotti nei libri di storia. Sempre che non spunti un Voronin fra il Bayern e le magnifiche 7.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.