Bakery Jatta profugo col gol nel sangue: sono già 4 in due partite

Appena 18enne, sta incantando a suon di gol con la Seconda Squadra dell'Amburgo che lo ha preso strappandolo a Schalke e Werder Brema. Presto l'esordio in Bundesliga.

Bakery Jatta è il nuovo talento della Bundesliga, gioca con l'Amburgo

365 condivisioni 0 commenti

di

Share

Molto più di un film, questa è vita reale. La storia di Bakery Jatta è unica. Fuggito a 16 anni dal Gambia, uno dei paesi con le condizioni di vita peggiori al mondo, si è ritrovato completamente solo in Germania. Prima di arrivare a Brema è passato per il Sahara, poi per il Mar Mediterraneo. È sbarcato in Italia dopo che la sua imbarcazione stava per affondare. Ma ce l’ha fatta, ha raggiunto le terre tedesche. Lì ha cominciato a giocare con alcuni ragazzi. Profughi come lui.

In Gambia non ci sono strutture – ha raccontato –. Il calcio però è sempre più amato. Ho imparato a giocare sulla strada, insieme agli amici

A Brema ha dormito nel centro messo su da Lothar Kannenberg, ex pugile tedesco che aiuta profughi e adolescenti in difficoltà. Ha imparato da solo a giocare a calcio. Mai un allenatore, mai dei compagni, mai una squadra. Ma si è subito fatto notare dagli osservatori del Werder Brema, che gli hanno permesso di allenarsi con la Seconda Squadra del club. Prima dell’allenamento un tesserato gli si è avvicinato e per incoraggiarlo gli ha sussurrato tre parole nell’orecchio: “Non avere paura”. Bakery però è scoppiato a ridere. Aveva vissuto di peggio di un provino. In poco tempo si sono interessati a lui club come Werder Brema e Schalke. Lui ha scelto l’Amburgo. E ora sta vivendo un’avventura incredibile.

Il fatto

Il 6 giugno scorso, giorno del suo 18esimo compleanno, ha firmato un contratto col club più antico della Germania. Per tutta l’estate si è allenato con la Prima Squadra. Già lo scorso inverno si era aggregato ai professionisti. Nel primo allenamento del 2016 Jatta ha servito a Schipplock l’assist per il primo gol dell’anno. Ora sta giocando con la Seconda Squadra del club (Quarta Serie), ma lo fa più che altro per imparare i movimenti. Che sia più forte degli altri è fuor di dubbio: due partite, 4 gol. All’esordio con il Rehden l’Amburgo ha vinto 2-0 grazie ad una sua doppietta. Nello scorso week end si è ripetuto con altre due reti all’Hildesheim nella vittoria per 3-1. Kunert, l'allenatore, ha raccontato:

Gli avevo chiesto di fare una doppietta, diciamo che si attiene alle indicazioni.

I tifosi sono già innamorati di lui, e si parla dell'esordio in Bundesliga, anche se mister Kunert frena:

Sarebbe troppo presto. Ha bisogno di un po' di tempo. Alcune cose del suo modo di giocare vanno ancora sistemate. Ma è sulla buona squadra.

Considerando che fino a un anno fa non aveva mai giocato a calcio...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.