Atletico Madrid, in quattro anni fatturato aumentato del 60%

Dall'avvento in panchina dell'allenatore argentino, in casa dei Colchoneros si è innescato un circolo virtuoso dentro e fuori dal campo.

Diego Simeone.

776 condivisioni 0 commenti

di

Share

Da dicembre 2011, momento in cui Diego Simeone approdò sulla panchina dei Colchoneros, l'Atletico Madrid ha avviato un ciclo di successi dentro e fuori dal campo. Se i trionfi sportivi sono ben noti a tutti (in primis la conquista della Liga nel  2013/2014 ai danni del Barcellona e le due finali di Champions League raggiunte nel 2014 e nel 2016, entrambe perse contro il Real Madrid), a non essere del tutto evidenziati sono stati gli importanti risultati economico-finanziari raggiunti dal club madrileno in questo arco di tempo. I successi sportivi hanno infatti innescato un circolo virtuoso che ha incrementato il fatturato di oltre il 60%, dai 108 milioni di euro nella stagione 2011/2012 ai 175 nella stagione 2014/2015.

Un incremento che non è avvenuto occasionalmente in singole aree di business, ma rappresenta una crescita costante delle principali voci del Conto Economico del club.

Ricavi da broadcasting

Effetto conseguente alle ottime prestazioni sul campo è stata la partecipazione del club di Madrid alla Champions League. La partecipazione europea (unita all'ottimo cammino degli uomini di Simeone) ha di fatto garantito ricavi incrementali non indifferenti, passando dai circa 60 milioni della stagione 2011/2012 ai circa 100 delle stagione 2013/2014 e 2014/2015. Non sono ancora ufficialmente noti i proventi tv della stagione 2015/2016, ma la finale raggiunta nello scorso anno fa dormire sogni tranquilli ai dirigenti madrileni. Tale cifra comunque è destinata a salire negli anni, anche in considerazione del nuovo e più remunerativo contratto dei diritti tv siglato dalla Liga.

Ricavi commerciali

A essere cresciuti più di tutti sono stati i ricavi commerciali, con l'Atletico Madrid capace di stringere importanti partnership strategiche in questi anni, come quelle con Coca-Cola Caixa e Huawei. Molto importante è anche il nuovo contratto con lo sponsor tecnico Nike della durata di 4 anni che garantisce ai madrileni circa 45 milioni di euro. I vice campioni d'Europa hanno inoltre intrapreso un importante processo di internazionalizzazione del brand nel mercato orientale, facilitato quest'ultimo dalla presenza di Wanda Group all'interno dell'azionariato del club (20%).

Matchday revenue

La percentuale media di pubblico presente al Vicente Calderon durante le partite casalinghe è aumentata di circa il 15% nel corso di questi anni. E pensare che la crescita sarebbe potuta essere molto piu ampia se la struttura avesse avuto l'opportunità di ospitare più tifosi al suo interno ( l'impianto gode di circa 55mila posti). Proprio per tale motivo a partire dalla prossima stagione il club si trasferirà in un nuovo impianto che potrà ospitare quasi 70mila tifosi.

L'attenzione al Financial Fair Play

Altro elemento che testimonia la bontà della politca adottata dall'Atletico Madrid, è che nonostante siano aumentati in maniera importante gli emolumenti dei giocatori, il rapporto fra Valore della Produzione e Costo del Personale è rimasto al di sotto della soglia dell'80% stabilito dalla Uefa e ritenuto paletto inderogabie in ottica Financial Fair Play.  

Ancora lontano dai top club europei

Nonostante l'importante crescita registrata nel corso degli ultimi anni, il Valore della Produzione è ancora lontano da quello registrato dai principali top competitors internazionali. Barcellona Real Madrid e Manchester United sfiorano ormai infatti una cifra vicina ai 600 milioni di Euro (al netto delle plusvalenze), difficilmente raggiungibile, almeno nel breve periodo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.