L'agente di Yaya Touré: "Se Guardiola vuole la guerra, l'avrà"

Ancora contrasti tra l'allenatore e il centrocampista del Manchester City, l'agente del giocatore getta nuova benzina sul fuoco: "Dovrebbe scusarsi anche con Hart!".

Problemi in casa Manchester City

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Guardiola contro Yaya Tourè: la battaglia continua. Che tra il tecnico catalano e il centrocampista ivoriano non scorra buon sangue è un fatto noto già dai tempi del Barcellona, ma dopo l'intervento dell'agente del giocatore, Dimitri Seluk, la tensione tra i due è ai massimi storici. Pochi giorni fa il procuratore ha accusato Pep di aver umiliato l'ex capitano del City escludendolo dalla lista Champions. Nessuno si è sorpreso a dir la verità, Guardiola ha dimostrato fin dall'inizio della sua carriera da allenatore di non voler scendere a compromessi con chi crea problemi nello spogliatoio. E infatti la sua risposta non si è fatta aspettare: "Yaya Tourè giocherà solo quando il suo agente si sarà scusato."

Dopo questo botta e risposta al veleno, ci si aspettava che i toni si placassero. Invece, con la sua ultima dichiarazione, Seluk butta nuova benzina sul fuoco: 

Chiederò scusa a Guardiola quando lui lo farà con Pellegrini per quello che gli ha fatto. Dovrebbe scusarsi anche con Joe Hart, non è giusto arrivare in Inghilterra ed escludere giocatori inglesi. Yaya ha fatto la storia del Manchester City. Guardiola non gradisce le mie dichiarazioni? Cosa si aspetta da me dopo quello che ha fatto? Se vuole la guerra, l'avrà.

Amichevole Manchester City - Bayern Monaco
Una delle ultime presenze di Yaya Tourè: contro il Bayern, ma in amichevole

Un vero e proprio sfogo, quello di Seluk, che ne approfitta per esprimere tutte le sue impressioni sul tecnico più pagato del mondo:

La prima cosa che Guardiola ha fatto a Manchester è stata litigare con Hart e Touré, due dei più importanti giocatori del club. Pep non vuole giocatori con personalità. Vuole solo calciatori intimoriti, che facciano quello che lui gli dice. Ha fatto lo stesso a Barcellona. Ha costretto Samuel Eto'o a lasciare il club e Zlatan Ibrahimovic, un giocatore pagato 57 milioni, è stato venduto a soli 18.

Per un nuovo capitolo di questa saga, bisogna aspettare la reazione di Guardiola: risponderà a queste accuse o dimostrerà di aver fatto suo il self-control inglese, lasciandole cadere come farebbe un vero gentleman?

Vota anche tu!

State con Guardiola o con Yaya Touré?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.