Sampaoli e il derby: "È tutta la vita che sento la pressione dei Clasicos"

Il tecnico argentino striglia i suoi giocatori dopo il pareggio ottenuto sul campo dell'Eibar e chiede ai suoi una gara d'attacco contro il Betis.

157 condivisioni 0 commenti

di

Share

Tra gli incontri più attesi della quinta giornata di Liga c'è sicuramente il derby di Siviglia in scena al Sanchez Pizjuan, fra il Siviglia di Jorge Sampaoli e il Betis di Gustavo Poyet. Nella consueta conferenza stampa pre-partita a prendere la parola per i padroni di casa è stato l'ex allenatore del Cile Sampaoli che, prima di entrare in tema Betis, ha sottolineato tutta la sua delusione per non essere riuscito a vincere la partita contro l'Eibar di sabato scorso, conclusasi 1-1 con i suoi in vantaggio di un uomo e di un gol dopo i primi 45 minuti di gioco. L'allenatore del Siviglia ha poi concentrato la sua attenzione sul derby, sottolineando l'importanza che lo stesso ricopre per la città e per i tifosi. Queste le prime parole del tecnico argentino:

Ci stiamo preparando per disputare un buon derby, è tutta la vita che sento la pressione dei Clasicos. Stiamo iniziando a consolidare un idea di gioco che sia vicina ai valori del Siviglia. Io gioco per attaccare, non per difendermi.

L'allenatore del Siviglia sottolinea come stia tentando di trasmettere un atteggiamento più offensivo alla sua squadra, ammettendo comunque che ci vorrà ancora del tempo per imparare tutti i meccanismi a causa delle troppe partite ravvicinate e del poco tempo a disposizione per gli allenamenti. L'attenzione viene poi rivolta agli avversari:

Il Betis ha una squadra diversa e migliore rispetto a quella dello scorso anno, come testimonia la gara che hanno vinto in casa del Valencia. Se non saremo padroni del gioco è una squadra che può farci male. 

Il derby dell'anno scorso

L'anno scorso i padroni di casa hanno sconfitto non senza problemi i cugini del Betis per 2-0. Dopo un primo tempo in cui il Siviglia ha cercato di fare la partita e dettare i ritmi del gioco, la squadra allora guidata da Unai Emery ha trovato il gol del vantaggio solamente al 67' minuto grazie a Kevin Gameiro. A 10' dalla fine era poi arrivato il sigillo definitivo di Coke che chiuse definitivamente la partita.

Coke

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.