Linea verde Manchester City: interesse per un bambino di 3 anni!

Il fratello riprende Jaxon Lal mentre gioca a calcio, il video viene postato e poi condiviso dalla sua squadra. I Citizens lo vedono e chiamano subito la madre

L'allenatore dei Citizens

412 condivisioni 0 commenti

di

Share

Chi ha talento si vede in ogni circostanza da subito. I predestinati d'altronde ci nascono con certe doti, no? Devono avere occhi veramente lungimiranti, oltre a una fitta rete social, i talent scout del Manchester City che hanno messo gli occhi su un certo Jaxon Lal. Che sia chiaro fin da subito: non è l'ennesima promessa del calcio inglese. O meglio, forse lo è oppure magari lo diventerà perché il ragazzo in questione è un bambino di soli 3 anni!

Bambino di 3 anni
L'oggetto del desiderio del Manchester City, Jaxon Lal

La storia che ha portato a questo interessamento ha quasi dell'incredibile e suggerisce la sceneggiatura di un film ancora non scritto da alcun regista.
I social sono pericolosi, ma anche estremamente potenti. I consueti palleggi del fratellino più piccolo sono stati ripresi dallo smartphone di Riley Lal che ha poi pubblicato il video su Facebook, orgoglioso del suo compagno quotidiano di gioco. 

Video del bambino che gioca col pallone che spopola come tanti altri su web e viene prontamente condiviso dalla squadra di Riley.
Tra le numerosissime visualizzazioni, anche quella che speri, ma nemmeno ti aspetti: gli osservatori del Manchester City che chiamano la madre di Jaxon,  Joanne Radcliffe.

Mamma del bambino prodigio
Jaxon Lal con sua madre Joanne Radcliffe

All'inizio pensavo si trattasse di uno scherzo. Giocano tutti i giorni, sapevo che era bravo e speravo che qualcuno prima o poi l'avrebbe chiamato, ma non avrei mai immaginato che interessasse ai professionisti già così piccolo

Video che ha cambiato la vita di Jaxon Lal e la sua famiglia. La telefonata ha pure fatto cambiare fede: ammainate le bandiere dei Red Devils, d'ora in avanti si tifa Citizens con la speranza di vedere in futuro Jaxon in tv giocare in Premier League. Sicuramente promette bene, parola di (talent) scout.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.