Serie A: il Napoli è una macchina da gol, il Sassuolo incanta

I neroazzurri vincono il Derby d'Italia e impongono ai bianconeri la prima sconfitta stagionale. Napoli primo, la Roma perde a Firenze. Bene Milan e Sassuolo.

Mauro Icardi

442 condivisioni 0 commenti

di

Share

La quinta giornata di Serie A volge al termine e anche in questo turno sono numerose le tematiche da analizzare e gli spunti di riflessione. Primo fra tutti la caduta della Juventus. La squadra di Massimiliano Allegri perde 2-1 il Derby d'Italia contro l'Inter di Frank De Boer al termine di una gara ricca di emozioni e occasioni da ambo le parti. Di seguito la classifica aggiornata.

Lotta al vertice, cade la Juve. Sorpasso Napoli

Come detto, la Juventus di Massimiliano Allegri si arrende 2-1 in casa dell'Inter in virtù delle reti di Icardi e Perisic che rispondono al vantaggio iniziale bianconero firmato Lichtsteiner. Bianconeri che conoscono così la prima sconfitta stagionale e lasciano la testa della classifica al Napoli di Maurizio Sarri.

I partenopei fanno valere la legge del San Paolo e piegano 3-1 il Bologna di Donadoni. A decidere il match il gol di Jose Maria Callejon (attuale capocannoniere della Serie A con 5 centri) e la doppietta dell'attaccante polacco Arkadiusz Milik (4 per lui i gol in altrettante gare di campionato). Dopo 5 turni la squadra di Sarri può vantare il miglior attacco del torneo in virtù delle 12 reti siglate, nonostante la cessione in estate del Pipita Higuain alla Juventus penta-campione d'Italia. Nel posticipo che chiude la giornata di campionato al Franchi i padroni di casa della Fiorentina battono 1-0 la Roma grazie a un gol di Badelj all'82', in una gara divertente ed equilibrata fra due squadre che hanno saputo creare diverse trame di gioco interessanti.

Sousa e Spalletti

Zona Europa: vittorie di Lazio, Milan e Sassuolo. Colpo Chievo in casa dell'Udinese

La Lazio di Simone Inzaghi vince 3-0 all'Olimpico contro il Pescara e conquista la prima vittoria casalinga del suo campionato. I gol di MilinkovicRadu, e Immobile nella seconda frazione di gioco piegano le resistenze degli abruzzesi sui quali pesa l'errore dal dischetto da parte di Memushaj sullo 0-0. Il Milan di Vincenzo Montella dimentica la sconfitta casalinga patita nell'ultimo turno di campionato per mano dell'Udinese e vince a Genova contro la Sampdoria. I rossoneri si impongono 1-0 grazie ad un gol del colombiano Carlos Bacca nella ripresa, esattamente come un anno fa.

Continua il momento magico del Sassuolo in questo inizio di stagione. Neroverdi che nella ripresa piegano il Genoa 2-0 grazie al rigore trasformato da Matteo Politano e al gol di Gregoire Defrel. La squadra di Eusebio Di Francesco, che si conferma sempre più una bellissima realtà del calcio italiano, sale così a quota 6 punti in classifica (i punti sarebbero stati 9 senza la sconfitta inflitta a tavolino nel match vinto sul campo contro il Pescara) e manda ancora un segnale importante al calcio italiano: si può fare bene anche senza investimenti milionari, attraverso una programmazione oculata e una gestione di lungo periodo.

In zona Europa c'è anche il Chievo di Rolando Maran che coglie al fotofinish una importantissima vittoria sul campo dell'Udinese. I friulani non riescono a mantenere il gol del vantaggio realizzato da Duvan Zapata nella prima frazione di gioco, e nella ripresa si fanno riprendere prima da Castro, e poi superare da Cacciatore.

Salvezza, già tempo di preoccuparsi per Crotone e Palermo?

In zona salvezza, il Cagliari centra la sua prima vittoria in campionato battendo al Sant'Elia l'Atalanta di Gian Piero Gasperini 3-0 grazie alla doppietta del sempreverde Marco Borriello e al gol di Marco Sau. Tre punti meritati per i padroni di casa, ma sull'esito dell'incontro pesa come un macigno il rigore sbagliato dai bergamaschi con Paloschi sul punteggio di 1-0. I sardi salgono a quota e agganciano il Pescara sconfitto a Roma. 

L'Empoli di Martusciello dà continuità alla vittoria ottenuta nell'ultimo turno ai danni del Crotone e in virtù dello 0-0 ottenuto sul campo del Torino conquista un importante punto. In bassa classifica la sfida più delicata è però quella andata in scena allo stadio Adriatico fra Crotone e Palermo, le uniche due formazioni che non hanno ancora vinto in questo campionato. Calabresi e siciliani pareggiano 1-1 e rimangono rispettivamente all'ultimo e al penultimo posto in classifica. Entrambe le squadre palesano evidenti limiti tecnico-tattici, la corsa alla salvezza per loro si fa sempre più dura.

L'impatto del singolo: Arkadiusz Milik

Se i tifosi del Napoli non si stanno più strappando i capelli dopo la cessione di Gonzalo Higuain alla Juventus gran parte del merito è certamente da attribuire ad Arkadiusz Milik. Il polacco ha avuto un impatto a dir poco devastante sulla Serie A, realizzando 4 reti nelle prime 4 gare di campionato. Ma non solo. I più attenti avranno certamente notato come il suo contributo non si limiti esclusivamente a finalizzare le trame offensive dei partenopei, ma come il giovane attaccante partecipi in maniera attiva a tutta la manovra della squadra, facendo sentire la sua presenza in area di rigore e liberando importanti spazi per gli inserimenti dei suoi compagni. Per la felicità dei tifosi del Napoli e del Presidente De Laurentis che si coccola il suo gioello e pregusta un'annata ricca di soddisfazioni.

Il prossimo turno di Serie A

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.