Formula 1, a Singapore vince Rosberg. Vettel, rimonta super: è 5°

Il tedesco della Mercedes supera anche Hamilton nella classifica Mondiale. Ricciardo secondo, Lewis terzo dopo una bella sfida con Raikkonen. Seb con l'orgoglio.

Immagine di Rosberg, vincitore del GP di Singapore

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

È stata la gara delle strategie, ripagate e non. Rosberg vince forte della sua scelta di rimanere fuori con gomme usurate, Ricciardo non riesce a passarlo nonostante un finale in volata. Dietro Hamilton lotta con Raikkonen, l’inglese alla fine la spunta. Quinto Vettel, che parte ultimo ma rimonta di gran carriera. Ora il Mondiale ha un nuovo leader: Nico vola davanti a Lewis, la sfida è apertissima.

Go&stop

Marcia dentro, semaforo verde, scattano tutti e subito crash. Verstappen parte con il freno a mano tirato, Hulkenberg prova a superarlo ma Sainz da destra lo tocca e il tedesco finisce out. Safety Car al primo giro, inizia così il gioco vero delle strategie. Rientrano tutti per cambiare gomme, al terzo giro finalmente c’è strada libera. Rosberg davanti fa il ritmo, Ricciardo è dietro ma mai vicino per tentare il sorpasso, Hamilton terzo con Raikkonen negli specchietti. Al 15esimo giro ancora pit stop ma le posizioni non cambiano. Solo Vettel, partito ultimo, gira forte e recupera strada.
Il circuito cittadino non regala chissà quale spettacolo, la serata prova ad accenderla Raikkonen. Sorpasso da vero Iceman su Hamilton, sale in terza posizione e prova a mettere nel mirino Ricciardo. Seb intanto salta una sosta, a venti tornate dalla fine si ritrova incredibilmente sesto. Le Ferrari vanno, le altre sempre un filino di più.
 

Questione di strategia

Hamilton non ci sta, dai box gli comunicano che bisogna passare al piano B.
L’inglese rientra, Raikkonen lo fa un giro dopo. La mossa è quella giusta e così ritorna terzo, la strategia Mercedes paga. Vettel fa lo stesso ma monta gomma da qualifica e vola in quinta posizione. Davanti Rosberg decide di continuare, Ricciardo invece fa il pit stop cambiando gomma e gli rosicchia tanti secondi. Non basta, Nico taglia il traguardo prima di tutti nonostante l’australiano gli arrivi alle costole. Ora il Mondiale si fa davvero bello dopo il sorpasso in classifica su Hamilton. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.